Cern, gli astronomi del Papa: la creazione di Dio resta valida

Large Hadron Collider

Large Hadron Collider

ROMA: Può la simulazione di Big Bang avviata oggi da più di tremila scienziati di tutto il mondo, riuniti nel Cern di Ginevra, rimettere in discussione il principio della creazione divina ?

«Macchè», spiega all’ANSA padre Giuseppe Koch, gesuita astronomo della Specola, e verso gli esperimenti di Ginevra, su cui sono puntati i riflettori di mezzo mondo, non cela un certo snobbismo: «non dico che non ci interessano però noi ci occupiamo di altro e poi quella del Big Bang è e rimane una teoria». La «particella di Dio», obiettivo della ricerca del superacceleratore del Cern, «è solo – ricorda padre Koch – il nome con cui il premio Nobel Leon Lederman ha soprannominato per la sua importanza il “bosone di Higgs” ma si tratta di una metafora, non ha nulla a che fare con Dio!».

Leggi l’intero articolo…