Como, fuga dal cristianesimo: solo il 18% va a messa

Como non funziona e sono gli stessi preti a dirlo. È l’iniziazione cristiana, cioè l’avviamento alla vita cristiana: dopo la cresima, a 14 anni, ragazzi e ragazze si diradano e, nel migliore dei casi, la frequenza alla parrocchia, la presenza nella comunità è ridotta a poche unità.

Dai 30 ai 40 anni, «non si vede nessuno», neppure alle celebrazioni delle grandi feste e, in genere, la partecipazione alla messa sull’intera popolazione è del 20%. In alcuni casi, scende al 18%; in altri sale al 25% e forse l’analisi più rapida e più incisiva è quella di un nonno: «Per i miei nipoti più o meno ventenni, la religione è qualcosa in cui ogni tanto incappano su internet, a caso». Ovvero, è niente.

Continua a leggere