Psico-setta Arkeon, dieci persone rinviate a giudizio

Vito Carlo Moccia

Vito Carlo Moccia

Sono dieci le persone rinviate a giudizio dal gup di Bari, Marco Guida, coinvolte nell’inchiesta sul metodo Arkeon: una sorta di psicosetta diffusa in tutta Italia e che, in poco meno di dieci anni, ha raccolto migliaia di adepti in ogni parte della penisola.

Un anno fa furono iscritte nel registro degli indagati undici persone. Ora solo la posizione di una queste è stata stralciata.

Ai dieci rinviati a giudizio vengono contestati i reati di associazione per delinquere, truffa, esercizio abusivo della professione medica, violenza privata, maltrattamenti di minori e incapacità procurata da violenza.

Continua a leggere

Annunci

«Sono il Messia»: e la gente gli crede!

Sergei Torop

Sergei Torop

Dice di essere il Messia e in Siberia la gente ci crede e lo segue. In Italia il suo gruppo “Chiesa dell’Ultimo Testamento” (”Vissarion”) sta provando la strada di Internet per creare nuovi adepti.

In realtà lui si chiama Sergei Torop, e nasce il 14 gennaio 1961 a Krasnodar, in una famiglia di muratori atei (ma con una nonna che fa parte del movimento dei Vecchi Credenti, da cui è influenzato).

Nel 1968 la famiglia si trasferisce a Minusinsk. Dopo il servizio militare obbligatorio, lavora nella milizia territoriale ma si interessa anche di religione e di esoterismo (in particolare, si accosta all’Agni Yoga). Nel maggio 1990 annuncia che “la sua memoria si è aperta” e che ora ricorda di essere il Figlio di Dio, venuto sulla Terra con il nome di Vissarion.

Continua a leggere

Ateobus, revocata censura in Iowa

DES MOINES, Iowa – La campagna di sensibilizzazione promossa da un’associazione atea potrà presto riprendere dopo una controversia che aveva costretto le autorità alla rimozione dei cartelli dagli autobus dell’area di Des Moines.

La decisione è stata presa dalla locale Autorità per i Trasporti. Il portavoce, Brad Miller, ha affermato che la riaffissione onora le libertà civili protette e condivise.

I cartelli, sponsorizzati dall’Iowa Atheist and Free Thinkers, hanno lo slogan “Non credi in Dio? Non sei solo.”

Erano stati affissi lo scorso mese, ma in seguito censurati a causa di numerose lamentele.

Fonte: Syracuse.com

Nepal, mare di persone si riversa su piccolo villaggio per adorare bambino deforme: sarebbe la reincarnazione del dio-elefante Ganesh

Il piccolo Risab

Il piccolo Risab

Migliaia di persone si sono messe in viaggio verso un remoto villaggio nepalese situato a 2000 metri d’altezza, sull’Himalaya, per adorare un bambino nato con quattro braccia e quattro gambe, considerandolo la reincarnazione di un dio Hindu.

Gli abitanti dei villaggi nei pressi del distretto di Ramechhap hanno affermato che il piccolo Risab di appena sei mesi, che ha un “gemello parassita” privo di testa attaccato all’addome, sia simile al dio-elefante Ganesh, le cui svariate forme hanno da due a sedici braccia.

Continua a leggere

India, no dell’Alta Corte ai finanziamenti con denaro pubblico ai pellegrinaggi

Alta Corte di Andhra Pradesh

Alta Corte di Andhra Pradesh

Una sentenza dell’Alta Corte di Andhra Pradesh ha scatenato il putiferio tra le varie religioni in India. In risposta a due Azioni per Pubblico Interesse contro l’ordinanza governativa per il finanziamento dei pellegrinaggi Cristiani verso “luoghi santi”, compresa Gerusalemme, i Giudici hanno deciso di abolire i finanziamenti ai pellegrinaggi.

Mentre i firmatari di un’Azione chiedevano che fosse l’ordinanza fosse annullata perché incostituzionale, l’altra chiedeva che fosse estesa anche ad altre religioni.

Continua a leggere

Dahn Yoga: denuncia per manipolazione piscologica, frode e molestie sessuali da 27 ex membri

Ilchi Lee

Ilchi Lee

Negli Stati Uniti è stato inferto un altro duro colpo alle pratiche di importazione orientale. Attiva in più di 130 centri Americani, l’organizzazione “Dahn Yoga” è stata denunciata da 27 ex membri con le accuse di “manipolazione piscologica”, frode e molestie sessuali.

Secondo gli esperti, l’organizzazione rientra perfettamente nella definizione di “culto”, aggiungendo che le accuse mosse nelle 57 pagine della denuncia non sono nuove.

Steve Hassan, esperto di culti con più di 30 anni di esperienza, ha affermato che «Dahn Yoga è un culto distruttivo, ingannevole e manipolatore delle menti che ha generato una lunga serie di problemi psicologici.»

Continua a leggere

“O me o il crocifisso”: la Cassazione assolve il giudice che lo tolse dall’aula

il Giudice Luigi Tosti

il Giudice Luigi Tosti

I crocifissi stanno per scendere dalle pareti delle aule scolastiche, delle corsie di ospedale e dei tribunali. O almeno così l’Uaar si augura.

La Cassazione, infatti, ha stabilito che la loro rimozione, non è reato, depositano le motivazioni della sentenza che a febbraio aveva assolto dall’accusa di interruzione di pubblico servizio e omissione di atti di ufficio Luigi Tosti, giudice del Tribunale di Camerino, che si rifiutò di svolgere le sue funzioni in un’aula giudiziaria addobbata da un crocifisso. E ha dichiarato decaduto il regolamento del 1926 che imponeva la presenza del simbolo cattolico.
«Finalmente si riconosce che la presenza dei crocifissi nei luoghi pubblici non è in linea col principio di laicità dello Stato. – afferma Adele Orioli, responsabile delle iniziative giuridiche dell’Uaar – Un primo passo per la chiusura di un’annosa questione su cui l’Uaar si batte da tempo».

Fonte: UAAR