Medjugorje, è ufficiale: la congregazione per la dottrina della fede indaga sulle presunte “apparizioni”

Camillo Ruini

Camillo Ruini

I prossimi mesi si preannunciano burrascosi per la piccola località della Bosnia Erzegovina, vicino a Mostar.  

Ciò che avevamo annunciato qualche mese fa  – seppur in via ufficiosa – è stato ufficializzato dalle pagine di Panorama: il Vaticano ha deciso di vederci chiaro sulle “apparizioni” di Medjugorje ed ha formato una commissione d’inchiesta, guidata dal cardinale Camillo Ruini, presso la Congregazione per la dottrina della fede. 

Come reso noto da Panorama, la richiesta arriva direttamente da Benedetto XVI. Medjugorje è teatro di conflitti che si riflettono sulla Chiesa, come lo scontro tra la diocesi di Mostar, guidata dal vescovo Ratko Peric, e nove ex francescani, espulsi dall’Ordine dei frati minori, che non vogliono abbandonare le loro parrocchie. 

Continua a leggere

ESCLUSIVO: “Prayer Experience” chiude i battenti dopo la pubblicazione dell’inchiesta sulle fortune di Ivan Dragicevic

Ivan Dragicevic

Ivan Dragicevic

Non hanno tardato a manifestarsi gli effetti dell’inchiesta esclusiva sulle fortune di Ivan Dragicevic. A meno di un mese dalla pubblicazione dell’articolo, Prayer Experience chiude i battenti.

Di proprietà della famiglia Dragicevic, vendeva tramite l’agenzia di viaggi americana 206 Tours l’omonimo pacchetto “ Prayer Experience with Ivan Dragicevic and Familyda almeno 15 anni, un pellegrinaggio a Medjugorje con alloggio nella casa di Medjugorje del “veggente” Ivan Dragicevic.

La pagina che ospitava il pacchetto ha lasciato il posto ad un messaggio generico di errore, tuttavia è ancora possibile consultarla tramite l’istantanea che abbiamo prudentemente salvato.

Ad oggi, non è stato rilasciato alcun comunicato ufficiale sulla repetina chiusura di Prayer Experience, ma grazie ad un nostro collaboratore siamo riusciti a metterci in contatto con l’agenzia 206 Tours per avere informazioni in merito.

Continua a leggere

Medjugorje, in arrivo nuove direttive dal Vaticano

cardinale Vinko Puljić

Lo avevamo anticipato più volte, oggi arriva la conferma: dopo aver scetticamente osservato gli eventi per anni, il Vaticano potrebbe presto emanare per i Cattolici nuove direttive guida più dure sulle affermazioni relative al “fenomeno Medjugorje”.

A rivelarlo, è il cardinale Vinko Puljić, presidente della Conferenza Episcopale della Bosnia Erzegovina, in un’intervista rilasciata all’agenzia di stampa reuters.

Se queste direttive mostrassero chiaramente lo scetticismo che da molto tempo la Chiesa Cattolica ha assunto verso le “apparizioni” di Medjugorje, sarebbero un duro colpo al “fenomeno” che molti Cattolici vedono come una “nuova Lourdes”.

Continua a leggere

Medjugorje, la curia di Mostar sconfessa padre Livio Fanzaga: Tomislav Vlasic era direttore spirituale dei “veggenti”

padre Livio Fanzaga

padre Livio Fanzaga

Dopo la larga diffusione sui media mondiali della riduzione allo stato laicale dell’ormai ex francescano Tomislav Vlasic, il noto padre Livio Fanzaga aveva cercato (nuovamente, ndr.) di smentire, attraverso un comunicato, il diretto coinvolgimento del “sacerdote ribelle” nel “fenomeno Medjugorje”.

Secondo il direttore di Radio Maria, «ciò che la S. Sede contesta all’ex francescano non sono le sue attività pastorali a Medjugorje, dove ha svolto, con altri frati, l’ufficio di coadiutore parrocchiale (non quindi di parroco) dall’autunno 1981 al settembre 1985, ma le sue attività in Italia, dal 1988 al 2008, quando lui ha dato vita a una sua personale comunità religiosa.»

Continua a leggere

Maga rom truffa mamma disperata: “la Madonna di Medjugorje è arrabbiata perché hai peccato”, e le spilla una fortuna

Le raccontava con beata leggerezza che lei parlava tutti i santi giorni con la Madonna di Medjugorie.

E le aveva ripetuto più volte che la Vergine Maria era arrabbiata con lei perché aveva peccato molto. «È per questo – la ammoniva con sguardo severo – che ti sono capitate tutte queste disgrazie. E il peggio deve ancora arrivare».

Così Sylvana Dargutinovik, una zingara di 28 anni con tanta parlantina e pochi scrupoli, aveva irretito una madre brianzola di 50 anni. E la povera donna, che aveva perso un fratello per un male incurabile, che aveva un matrimonio a pezzi e ogni giorno doveva accudire un figlio gravemente malato, le ha creduto.

Continua a leggere

INCHIESTA ESCLUSIVA: «Nessuno dei veggenti di Medjugorje si è mai arricchito grazie alle apparizioni.» Ecco le prove del contrario.

Padre Amorth

Padre Amorth

GLI SVILUPPI: PRAYER EXPERIENCE CHIUDE I BATTENTI DOPO LA PUBBLICAZIONE DI QUESTA INCHIESTA

Monsignor Gemma, vescovo-esorcista, condannò dalle pagine di Petrus il “fenomeno Medjugorje”:

«le apparizioni della Madonna? Tutto falso: i veggenti mentono sotto ispirazione di Satana per arricchirsi economicamente

Dallo stesso Petrus arrivò la dura replica di un altro esorcista, padre Amorth:

«Nessuno dei veggenti si è mai arricchito grazie alle apparizioni. Chi può provare documentalmente il contrario, lo faccia; altrimenti, taccia».

L’abAteo Impertinente ha raccolto il “guanto della sfida” gettato da padre Amorth e dopo una lunga ricerca produce questa prima inchesta esclusiva, corroborata da documentazione chiara ed inoppugnabile: chi, per comprare una villa con piscina, potrebbe permettersi un mutuo di 800.000 dollari da restituire in 6 mesi?

prima-pagina

Continua a leggere

[ESCLUSIVO] Le cronache di Vlasic: il direttore spirituale, la suora e la scomunica

Tomislav Vlasic

Tomislav Vlasic

AGGIORNAMENTO 11/09/2009: INCHIESTA ESCLUSIVA: «Nessuno dei veggenti di Medjugorje si è mai arricchito grazie alle apparizioni.» Ecco le prove del contrario.

Era pronta la scomunica di Benedetto XVI, per questo Tomislav Vlasic, direttore spirituale dei “veggenti” e della parrocchia di Medjugorje nel periodo di carcerazione di Padre Jozo Zovko, ha scelto la via delle dimissioni volontarie.

La Suora

Le controverse vicende legate all’ex francescano hanno inizio nel 1976, quando mise incinta una suora croata, Suor Rufina, al secolo Manda Kozul, che viveva a Zagabria in una comunità religiosa “mista” in cui all’epoca dimorava anche Vlasic.

Per evitare lo scandalo, la suora si trasferì in Germania verso la fine dello stesso anno, dove trovò rifugio come donna delle pulizie a casa di Herr Ott, un anziano Bavarese molto amico dei Francescani.

Continua a leggere