India, no dell’Alta Corte ai finanziamenti con denaro pubblico ai pellegrinaggi

Alta Corte di Andhra Pradesh

Alta Corte di Andhra Pradesh

Una sentenza dell’Alta Corte di Andhra Pradesh ha scatenato il putiferio tra le varie religioni in India. In risposta a due Azioni per Pubblico Interesse contro l’ordinanza governativa per il finanziamento dei pellegrinaggi Cristiani verso “luoghi santi”, compresa Gerusalemme, i Giudici hanno deciso di abolire i finanziamenti ai pellegrinaggi.

Mentre i firmatari di un’Azione chiedevano che fosse l’ordinanza fosse annullata perché incostituzionale, l’altra chiedeva che fosse estesa anche ad altre religioni.

Continua a leggere

Il Papa predica contro il razzismo, ma in Messico Cattolici cacciano famiglie evangeliche

Alcuni evangelici espulsi

Alcuni evangelici espulsi

Hildalgo – “Mettere fine ad ogni forma di razzismo, discriminazione e intolleranza, segnando così un passo fondamentale verso l’affermazione del valore universale della dignità dell’uomo e dei suoi diritti, in un orizzonte di rispetto e di giustizia per ogni persona e popolo,” affermava Benedetto XVI lo scorso Aprile a Castel Gandolfo dopo il Regina Coeli.

A quanto pare, però, i primi a macchiarsi dell’onta del razzismo sono proprio i Cattolici di una comunità del Messico. A darne notizia è Dinorath Mota Lopez, corrispondente del El Universal.

I fatti si sono svolti nel comune di Huejutla, dove molti membri della comunità Cattolica “Los Parajes” hanno scatenato una rivolta contro sei famiglie indigene di professione evangelica.

Il motivo del conflitto è il diniego da parte degli indigeni a convertirsi al Cattolicesimo, firmando un documento con il quale ufficialmente rinunciato al loro credo.

Continua a leggere

“O me o il crocifisso”: la Cassazione assolve il giudice che lo tolse dall’aula

il Giudice Luigi Tosti

il Giudice Luigi Tosti

I crocifissi stanno per scendere dalle pareti delle aule scolastiche, delle corsie di ospedale e dei tribunali. O almeno così l’Uaar si augura.

La Cassazione, infatti, ha stabilito che la loro rimozione, non è reato, depositano le motivazioni della sentenza che a febbraio aveva assolto dall’accusa di interruzione di pubblico servizio e omissione di atti di ufficio Luigi Tosti, giudice del Tribunale di Camerino, che si rifiutò di svolgere le sue funzioni in un’aula giudiziaria addobbata da un crocifisso. E ha dichiarato decaduto il regolamento del 1926 che imponeva la presenza del simbolo cattolico.
«Finalmente si riconosce che la presenza dei crocifissi nei luoghi pubblici non è in linea col principio di laicità dello Stato. – afferma Adele Orioli, responsabile delle iniziative giuridiche dell’Uaar – Un primo passo per la chiusura di un’annosa questione su cui l’Uaar si batte da tempo».

Fonte: UAAR

Usa, il museo della creazione ma è la storia secondo la Bibbia

I PALEONTOLOGI che lo hanno visitato giorni fa sono rimasti senza parole: dal museo della Creazione del Kentucky sapevano di doversi aspettare qualcosa di speciale, ma non immaginavano quanto. Tra queste mura i libri di scienza che hanno studiato non vengono presi in considerazione, la terra e l’universo hanno appena 6000 anni e sono stati creati da Dio in sei giorni. Coerentemente, nel museo americano sono riprodotti solo dinosauri morti intorno al 2348 a. C., fatta eccezione per una cinquantina di specie che salirono a bordo dell’Arca di Noè ma si estinsero in seguito per ragioni ignote. Per permettere a chi ha una concezione creazionista della nascita della vita di visitare un museo di scienza naturale, la cittadina di Petersburg ha allestito un museo molto ben organizzato, con ricostruzioni tridimensionali e parchi acquatici, tutto nel segno di ciò che dice la Bibbia.

Continua a leggere

Venerdì 17 luglio 2009: Il CICAP lancia la “Prima Giornata Anti-Superstizione”

Piero Angela

Piero Angela

«Essere superstiziosi porta male». Sembra una battuta, ma per gli esperti del CICAP (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale – http://www.cicap.org) è un dato di fatto. «Credere che un oggetto, una persona o una frase abbiano il potere di procurare disastri è una profezia che si auto avvera» spiega Massimo Polidoro, Segretario Nazionale del CICAP, già docente di Psicologia dell’insolito all’Università di Milano-Bicocca.

«La persona che si crede sfortunata o jellata altera il suo comportamento e finisce così per causare tali eventi».
Ed è proprio per combattere la superstizione, che il CICAP organizza per venerdì 17 luglio la prima “Giornata anti-superstizione”. In alcune città, tra cui Roma, Milano, Genova, Torino, Padova, Pescara e Catania (qui sotto l’elenco completo), i gruppi locali del Comitato organizzeranno eventi di vario tipo: incontri, conferenze, dibattiti ma anche dimostrazioni all’aperto, happy hour, grigliate e cene.

Continua a leggere

La Fifa ammonisce il Brasile: «Niente preghiere in campo»

Kakà in preghiera

Kakà in preghiera

RIO D JANEIRO (3 luglio) – La Fifa ha inviato alla Cbf, la federcalcio brasiliana, un «avvertimento» per la preghiera collettiva fatta in campo dai giocatori e dalla commissione tecnica dopo la vittoria nella finale della Confederations Cup in Sudafrica.

La Fifa, riporta oggi il quotidiano brasiliano Estado de S.Paulo, ha chiesto alla Cbf «moderazione» nell’atteggiamento dei giocatori più religiosi, ma ha chiarito che per ora non intende adottare misure più severe, visto che la preghiera collettiva e l’esibizione delle magliette con le scritte inneggianti a Gesù (come quella di Kakà) si sono svolte dopo il fischio finale dell’arbitro. Le regole della federazione internazionale, infatti proibiscono espressamente le manifestazioni religiose nel corso dell’incontro.

Continua a leggere

USA, madre chiede esenzione da vaccino per figlia per motivi religiosi

CHARLESTON – Una madre del West Virginia sostiene che sarebbe un sacrilegio e un rischio per la salute vaccinare la propria figlia contro le malattie infantili e vuole che un giudice federale ordini ai responsabili della scuola pubblica di ammettere la bambina senza le vaccinazioni richieste.

Secondo Jennifer Workman, vaccinare sua figlia Madison, di 6 anni, andrebbe contro il suo credo religioso.

“Credo sinceramente che è sbagliato vaccinare e che è un sacrilegio,” si legge nella querela, depositata il 1 Aprile presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti. Ha definito la sua fede Batticostale: un mix tra dottrina Battista e Pentecostale.

La signora ha anche espresso la sua preoccupazione per il fatto che, secondo lei, Madison potrebbe divenire autistica in quanto alla sorella maggiore di Madison, che ha 13 anni, è stato diagnosticato autismo atipico e altri problemi di salute appena dopo essere stata vaccinata.

Continua a leggere

Louisiana, madre uccide figli e cane perché “era volere di Dio”. I figli avevano implorato di risparmiare la loro vita.

Braxton e Camille Hebert

Braxton e Camille Hebert

«Mamma non voglio morire. Ti voglio Bene.» «Anche io te ne voglio, ma non posso permettere che papà ti prenda.»

Con queste parole si consuma la tragedia in cui hanno perso la vita un bambino autistico di 7 anni, una bambina di 9 e un cane.

“Camille Herbert ha pregato sua madre, che brandiva un coltello, di risparmiarle la vita,” testimonia uno psicologo forense durante il processo per omicidio a Amy Hebert.

La donna, una 42enne ex insegnante di sostegno alla scuola elementare di Lockport, si è dichiarata innocente e non colpevole per insanità mentale ai due capi di imputazione per omicidio di primo grado, in relazione alla morte dei figli avvenuta il 20 agosto del 2007. Se riconosciuta colpevole, dovrà scontare la pena capitale.

Continua a leggere

Volto di Gesù appare in Kit-Kat… e non solo!

Un fan del cioccolato ha conservato il biscotto avendo intravisto l’immagine del Cristo dopo il primo morso sul suo Kit-Kat.
La stupefacente visione è stata resa nota il Venerdì Santo, attraverso un sito web conosciuto per le bizzarre scoperte religiose.

Kit-Kat Miracoloso

Kit-Kat "Miracoloso"

“Ero sbalordito. Ho solo dato un morso e poi vi ho visto la faccia del Cristo,” racconta il ragazzo al sito web NU.nl.

Altri testimoni sono meno impressionati: “sembra più Darth Vader,” sostiene uno di loro.

Continua a leggere

Arkansas, a luglio il processo a pastore evangelico accusato di abusi sessuali su minori

il pastore Tony Alamo

il pastore Tony Alamo

TEXARKANA – Il Giudice Distrettuale Harry Barnes ha concesso il rinvio al prossimo 13 luglio del processo al pastore evangelico arrestato dal FBI lo scorso settembre con l’accusa di aver trasportato dei minori attraverso le linee statali per motivi sessuali.

Tony Alamo, 74 anni, è un controverso predicatore, cantante, imprenditore e pastore. Gestisce un’organizzazione fondamentalista praticolarmente critica verso il cattolicesimo e sostiene che l’attuale Papa sia “l’anticristo”.

Già arrestato in passato per evasione fiscale, Alamo è ora sottoposto a custodia cautelare dietro l’imputazione per capi d’accusa che lo vedono autore di numerosi abusi sessuali, compiuti su cinque ragazze in diverse occasioni a partire dal 1994.

Continua a leggere