Strasburgo, no al crocifisso in aula: lede libertà

STRASBURGO – La presenza dei crocefissi nelle aule scolastiche costituisce “una violazione dei genitori ad educare i figli secondo le loro convinzioni” e una violazione alla “libertà di religione degli alunni”. E’ quanto ha stabilito oggi la Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo nella sentenza su un ricorso presentato da una cittadina italiana.

Il caso era stato sollevato da Soile Lautsi, cittadina italiana originaria della Finlandia, che nel 2002 aveva chiesto all’istituto statale “Vittorino da Feltre” di Abano Terme (Padova), frequentato dai suoi due figli, di togliere i crocefissi dalle aule. A nulla, in precedenza, erano valsi i suoi ricorsi davanti ai tribunali in Italia. Ora i giudici di Strasburgo le hanno dato ragione.

Continua a leggere

La Guida Suprema dell’Iran: «Musulmani, preparatevi al ritorno del “Salvatore”»

Ayatollah Khamenei

Ayatollah Khamenei

La Guida Suprema dell’Iran, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha esortato i musulmani di tutto il mondo a mobilitare le loro truppe insieme a quelle dell’Iran contro Israele e gli Stati Uniti, in preparazione del ritorno di Mahdi, il “Salvatore dell’Islam”.

Il portavoce di Ali Khamenei, Ali Saeedi, ha detto che nazioni come la Turchia, Iraq, Libano, Pakistan e Afghanistan dovrebbero radunare tutte le loro truppe per fare «drastici cambiamenti in attesa dell’avvento di al-Mahdi al-Montazar, “l’atteso Guidato da Dio”.

Continua a leggere

Prete dirotta aereo, «ho agito su ispirazione divina»

larresto del prete dirottatore

l'arresto del prete dirottatore

Un prete boliviano, ma residente da 17 anni in Messico, ha dirottato un Boeing 737 della Aeromexico, certo di star inseguendo un segnale divino.

Il velivolo aveva 104 persone a bordo e fortunatamente alcune di esse non si sono accorte di ciò che stava accadendo fino a che l’aereo non è atterrato.

Continua a leggere

Messico, continua l’espulsione dei cristiani Evangelici da Comunità Cattoliche

alcuni Evangelici espulsi

alcuni Evangelici espulsi

Continua la cacciata degli Evangelici perpetrata da “Tradizionalisti Cattolici” perché si sarebbero rifiutati di partecipare ai loro festival religiosi. Oltre alle 32 persone già espulse dallo stato di Hidalgo, altre 25 sono state espulse dallo stato di Oxaca.

In entrambi i casi, gli Evangelici sono stati privati delle loro proprietà per essersi rifiutati di partecipare a festival caratteristici della comunità Cattolica Tradizionalista, un mix tra Cattolicesimo Romano e rituali locali, che comprendevano fiumi di alcol e l’adorazione di icone Cattoliche.

Continua a leggere

Uganda, allarme superstizione: troppe adesioni alla stregoneria

Fred Mwesigwa

Fred Mwesigwa

A lanciare l’allarme è il reverendo Fred Mwesigwa, direttore della preparazione degli insegnanti all’Uganda Christian University, istituto Anglicano, preoccupato per il tasso di adesione alla stregoneria della popolazione ugandese.

«C’è da chiedersi quanto siamo effettivamente impegnati per le religioni principali come Cristianesimo e Islam, rispetto alle tradizionali pratiche religiose,» afferma Mwesigwa.

Sotto i riflettori, il modo in cui è stata gestita dal Commissario Distrettuale Residente della divisione di Nakawa, Fredrick Bamwine, la recente ondata di morti misteriose occorsa a Kulambiro.

Continua a leggere

«Sono il Messia»: e la gente gli crede!

Sergei Torop

Sergei Torop

Dice di essere il Messia e in Siberia la gente ci crede e lo segue. In Italia il suo gruppo “Chiesa dell’Ultimo Testamento” (”Vissarion”) sta provando la strada di Internet per creare nuovi adepti.

In realtà lui si chiama Sergei Torop, e nasce il 14 gennaio 1961 a Krasnodar, in una famiglia di muratori atei (ma con una nonna che fa parte del movimento dei Vecchi Credenti, da cui è influenzato).

Nel 1968 la famiglia si trasferisce a Minusinsk. Dopo il servizio militare obbligatorio, lavora nella milizia territoriale ma si interessa anche di religione e di esoterismo (in particolare, si accosta all’Agni Yoga). Nel maggio 1990 annuncia che “la sua memoria si è aperta” e che ora ricorda di essere il Figlio di Dio, venuto sulla Terra con il nome di Vissarion.

Continua a leggere

Bufera sulla maggiore Chiesa Evangelica in Brasile: in tribunale il leader e altre nove persone per frode

Edir Macedo

Edir Macedo

Le autorità brasiliane hanno accusato il fondatore della più grande Chiesa Evangelica in Brasile di aver “sifonato” miliardi di dollari in donazioni dai membri più poveri per comprare gioielli, emittenti televisive e altre attività per sé stesso.

La clamorosa notizia è stata diffusa da Associated Press lo scorso 11 Agosto, ripresa da importanti quotidiani ovunque, ma praticamente ignorata in Italia.

Un giudice brasiliano ha ritenuto fondate le accuse mosse dai magistrati secondo i quali il Vescovo Edir Macedo e altre nove persone collegate all’Universal Church of the Kingdom of God, avrebbero frodato la chiesa stessa e i suoi numerosi fedeli.

Continua a leggere