Il ruggito della Lega: «se Vaticano insiste rivedere Patti Lateranensi»

«I confini e le sfere di ingerenza reciproca fra Stato e Chiesa sono precisi. Ed e’ anche vero che la Chiesa rappresenta uno dei cosiddetti “poteri forti”.

Tuttavia se i rapporti fra lo Stato e la Chiesa andranno avanti lungo questa deriva, ossia le gerarchie ecclesistiche proseguiranno in questa politica marcatamente interventista nei confronti delle decisioni e degli orientamenti della politica e delle istituzioni al di la’ di ogni ragionevole confine di neutralita’ delle rispettive sfere di intervento, bisognera’ inserire nell’agenda delle riforme anche una revisione di Concordato e Patti Lateranensi. Non ci pare il caso».
Continua a leggere

Scientology, effetto domino dopo outing di alcuni dirigenti: valanga di testimonianze di abusi fisici e mentali contro il leader David Miscavige

David Miscavige

David Miscavige

Si fanno avanti – da Dallas a Denver, Portland, Las Vegas, Montana – raccontando quello che accadeva, a loro e ai loro amici, durante gli anni di appartenenza alla Chiesa di Scientology.

Jackie Wolff ha pianto dopo aver ricordato la caotica notte in cui le è stato ordinato di andare al microfono alla sala mensa a confessare i suoi “crimini” di fronte ai suoi colleghi di lavoro, molti dei quali la schernivano e le urlavano contro.

Gary Morehead ha esposto le sue memorie sul leader di Scientology, David Miscavige, il quale puniva alcuni leader venerabili della chiesa obbligandoli a vivere all’aperto per molti giorni, a lavarsi con il tubo da giardino e ad usare una latrina a cielo aperto.

Continua a leggere

Brasile, sacerdote sieropositivo tenta di stuprare minorenne: arrestato

Josean Dantas Rolim

Josean Dantas Rolim

Un sacerdote brasiliano arrestato per tentato stupro di un ragazzo di 14 anni è risultato sieropositivo. Lo ha rivelato la Conferenza episcopale brasiliana (Cnbb), che ha anche ammesso che l’uomo era stato allontanato dalla parrocchia di cui era responsabile per i suoi problemi fisici e psichici.

Il tentativo di stupro in una toilette del terminal di pullman di Recife risale al 5 agosto scorso, ma solo oggi la Cnbb e la polizia locale hanno dato dettagli sull’arresto del sacerdote Josean Dantas Rolim.

Continua a leggere

«80 dollari per sesso orale.» Sacerdote risponde ad annuncio online di minore, arrestato.

James Patrick Grady

James Patrick Grady

ST. LOUIS – Il reverendo James Patrick Grady, 57 anni, pastore della Archangel Catholic Church, è stato arrestato con l’accusa di essersi accordato con una ragazza di 16 anni per sesso orale a pagamento.

Secondo i documenti della corte, il sacerdote avrebbe risposto ad un annuncio online in cui venivano offerte prestazioni sessuali da giovani ragazze in cambio di denaro.

Quello che Grady non sapeva, però, è che dall’altra parte non c’era una ragazzina pronta a soddisfare i suoi “disgustosi pruriti”, ma l’agente speciale del FBI, Cynthia Dockery.

Continua a leggere

Prete affittava bambini ai turisti del sesso e li violentava. Chiesta l’estradizione per Padre Clodoveo Piazza.

padre Piazza

padre Piazza

L’ombra della pedofilia aleggia su padre Clodoveo Piazza, missionario per oltre 30 anni in Brasile accanto ai ‘meninos de rua’ e dal novembre 2008 responsabile dei programmi di lotta alla povertà della Compagnia di Gesù in Mozambico.

Accuse fondate per la Procura dello Stato di Bahia che, come riporta l’agenzia di stampa Apicom, da mesi indaga sulla vita (e sul lavoro) di padre Clodoveo Piazza. Ma il sacerdote, che attualmente si trova in una missione in Mozambico, si difende: Vogliono incastrarmi, non c’è nulla di vero. Di più. «Sono rimasto profondamente scioccato dalle accuse che mi hanno rivolto – afferma in una lettera inviata dal Mozambico – dopo essermi sacrificato tanto, per tante persone e per tanti anni, è triste ricevere una risposta di questo tipo, da parte di un gruppettino di persone senza credibilità. Confido che queste accuse esagerate siano smascherate.»

Continua a leggere

Nuovi guai per i Legionari di Cristo: spuntano altri figli del fondatore Maciel

padre Marcial Maciel

padre Marcial Maciel

Da quando nello scorso luglio il Vaticano ha ufficializzato l’avvio dell’inchiesta promossa dalla Segreteria di Stato sulla congregazione dei Legionari di Cristo, si moltiplicano gli scandali e i guai per il fondatore di una delle organizzazioni più potenti della Chiesa, padre Marcial Maciel.

A far precipitare la situazione in questi giorni è la comparsa, in diverse parti del mondo, di diversi figli di padre Maciel, almeno cinque, anche se naturalmente la loro identità dovrà essere ulteriormente verificata.

Se fino ad ora si sapeva – e già la cosa aveva destato un enorme scalpore – di una sola figlia, ora lo scandalo sembra dilagare da ogni parte.

Continua a leggere

Immigrati, Bossi attacca il Vaticano: «Che le porte le apra il Vaticano che ha il reato di immigrazione, che dia lui il buon esempio»

Umberto Bossi

Umberto Bossi

Umberto Bossi giudica come «parole con poco senso» quelle che i vescovi hanno usato per commentare l’ennesima tragedia del mare, che ha coinvolto un’ottantina di immigrati eritrei naufragati al largo di Lampedusa.
«Che le porte le apra il Vaticano che ha il reato di immigrazione – rilancia Bossi dal Cadore – che dia lui il buon esempio».

Secondo Bossi con l’azione del governo gli immigrati «partono molto meno di prima». Il leader del Carroccio ha aggiunto quindi che «bisogna riuscire a fermarli alla partenza se no si prosegue con l’avere un sacco di morti». Per Bossi, infatti, c’è il rischio per troppa gente di mettere a repentaglio «la propria vita per niente perchè quando arrivano qui non trovano posti di lavoro».

Continua a leggere

Argentina, prete-killer dice messa ai torturatori con il placet di Benedetto XVI

Christian von Wernich

Christian von Wernich

Giorno dopo giorno, il carcere argentino di Marcos Paz, a 50 km da Buenos Aires, è teatro di delle più agghiaccianti aberrazioni che di questi tempi si può permettere la chiesa cattolica.

Al pari di qualsiasi altro prete, il sacerdore Christian von Wernich si prende cura dello spirito dei suoi fedeli, celebra la messa e somministra la comunione. I fedeli del carcere di Marcos Paz costituiscono uno spaccato tenebroso.

Sono alcune decine di persone condannate o processate per crimini atroci di lesa umanità commessi durante la dittatura militare del ’76-’83. Il padre von Wernich non cerca di redimerli. Al contrario è uno dei più strenui difensori di quell’orrore.

Continua a leggere

TAR beffato: ufficiale il decreto del presidente della Repubblica che reintroduce l’erogazione di crediti dai prof di religione

Giro di vite sull’ammissione alla maturità, superbravi alla media in via d’estinzione e docenti di religione che dopo lo stop del Tar Lazio ritornano in pista per l’attribuzione del credito scolastico. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto del presidente della Repubblica numero 122, il Regolamento sulla Valutazione degli alunni è legge. Un provvedimento che conferma una serie di cambiamenti introdotti già quest’anno (come i voti numerici sin dalla scuola primaria e il voto di condotta) ma che contiene almeno tre importanti novità.

La prima, che susciterà certamente polemiche, è quella sui docenti di religione, recentemente estromessi dal Tar Lazio dal computo del credito. Il regolamento non tiene affatto conto della sentenza e siccome ha valore di legge a tutti gli effetti potrebbe “sanare” definitivamente la questione relativa ai crediti e rendere superfluo anche il ricorso al Consiglio di stato annunciato dal ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini.

Continua a leggere

Ateobus, revocata censura in Iowa

DES MOINES, Iowa – La campagna di sensibilizzazione promossa da un’associazione atea potrà presto riprendere dopo una controversia che aveva costretto le autorità alla rimozione dei cartelli dagli autobus dell’area di Des Moines.

La decisione è stata presa dalla locale Autorità per i Trasporti. Il portavoce, Brad Miller, ha affermato che la riaffissione onora le libertà civili protette e condivise.

I cartelli, sponsorizzati dall’Iowa Atheist and Free Thinkers, hanno lo slogan “Non credi in Dio? Non sei solo.”

Erano stati affissi lo scorso mese, ma in seguito censurati a causa di numerose lamentele.

Fonte: Syracuse.com