San Francisco: rapita 18 anni fa, il sequestratore è un fanatico religioso

Jaycee Dugard

Jaycee Dugard

SAN FRANCISCO – Vicenda dai contorni incredibili in California: una donna di 29 anni rapita quando ne aveva 11 ha vissuto per tutto questo tempo prigioniera del suo rapitore, dal quale ha avuto due figlie.

Lo hanno confermato le autorità di polizia che da anni indagavano sulla scomparsa di Jaycee Dugard, rapita il 10 giugno del 1991 mentre stava aspettando l’autobus per andare a scuola a South Lake Tahoe, nella El Dorado County, in California.

Testimoni riferirono di aver visto due persone caricare a forza la bambina su un’auto e fuggire. Ora, a 18 anni di distanza, Jaycee Lee Dugard è ricomparsa.

I sospetti. Phillip Garrido, il rapitore 58enne, è stato fermato dalla polizia mentre all’esterno dell’università di Berkeley distribuiva volantini religiosi e chiedeva il permesso di tenere un comizio. Due agenti in servizio si sono insospettiti per la presenza delle due bambine e per il comportamento “strano” di Garrido, e gli hanno chiesto i documenti.

Data l’iniziale reticenza dell’uomo, i poliziotti hanno ritenuto opportuno approfondire, hanno telefonato in commissariato e dopo un rapido controllo hanno scoperto che l’uomo aveva precedenti penali per reati sessuali. Così gli hanno imposto di andare nell’ufficio dello Sceriffo con tutta la famiglia.

Phillip e Nancy Garrido

Phillip e Nancy Garrido

Qui si è presentata anche Jaycee Lee Dugard, che dopo alcune domande degli agenti ha trovato la forza di dire chi era. I vicini di Garrido hanno riferito alla polizia che l’uomo non ha mai dato loro confidenza, e che è un fanatico religioso. La notte spesso lo sentivano pregare o cantare a voce alta dentro alla baracca. Lui diceva di sentire “le voci degli angeli”.

Gli agenti dell’Fbi, allertati, hanno perquisito l’abitazione dell’uomo ad Antioch, nell’area di San Francisco. Qui hanno scoperto la verità: nel retro della casa – come ha riferito il vicesceriffo della Contea di El Dorado, Fred Kollar – c’era ancora l’auto utilizzata 18 anni fa per rapire la giovane, la quale per tutto questo tempo ha vissuto nel cortile di quella casa, ora sotto sequestro, “in una baracca tenuta nascosta dietro ad alcune tende”. E ha messo al mondo due figlie d’eta compresa tra gli 11 e i 15 anni.

Garrido – arrestato assieme alla moglie, Nancy di 55 anni, con l’accusa di sequestro di persona, violenza sessuale e altri reati – in un’intervista rilasciata alla televisione Kcra ha detto che la loro è una storia “toccante”. ”Quello che è successo all’inizio può sembrare una cosa disgustosa – ha dichiarato l’uomo – ma poi ho costruito la mia vita intorno a questo e tutto è completamente cambiato. Sentirete la verità dalla voce della stessa Jaycee e resterete impressionati da questa storia”.

Il patrigno di Jaycee Dugard, Carl Probyn, ha riferito alla Cnn che l’Fbi si è messa in contatto con la ex moglie, Terry, madre di Jaycee, per avvisarla che la figlia era stata ritrovata.

Fonte: La Repubblica

Annunci

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...