Pedofilia tra i preti padovani

ABANO. Sante Sguotti nel suo prossimo libro che dovrebbe uscire tra qualche mese parlerà del dopo Monterosso, della sua vita di coppia con l’ex parrocchiana Tamara Vecil, del suo ruolo di papà e soprattutto della pedofilia tra i preti della diocesi di Padova. Un argomento piuttosto scabroso che l’ex sacerdote originario di Bagnoli di Sopra svilupperà con l’ausilio di alcune testimonianze. Il volume sarà pubblicato dalla casa editrice Mondadori di Milano come del resto «Il mio amore non è peccato», scritto dall’ex parroco nell’autunno scorso, nel periodo caldo delle rivelazioni del suo amore per Tamara.

«Il testo del libro l’ho già ben chiaro in testa, rivela l’ex prete che sabato è stato ospite di radio Genius. Devo solo trovare il tempo necessario per scriverlo. Mi servono alcuni giorni spero di riuscire a trovarli presto. Stavolta tratterò un argomento piuttosto scabroso che mi sta particolarmente a cuore come quello dei preti pedofili. Ho deciso di farlo anche alla luce delle recenti rivelazioni fatte dal Santo Padre che ha esortato i Vescovi a denunciare i casi di pedofilia nel clero anche alla giustizia civile. Nonostante questo invito Stato e Chiesa continuano a mettere a tacere gli scandali di cui vedono protagonisti i sacerdoti. Nel libro ospiterò delle testimonianze di persone che anche nella nostra Diocesi hanno vissuto questi drammi».

Leggi l’intero articolo…