Vescovi filippini: immorali e falsi i “profeti” della salute riproduttiva, sì a pillola e condom

Larcivescovo Paciano Aniceto

L'arcivescovo Paciano Aniceto

MANILA: I cattolici non devono ascoltare i “falsi profeti” che promuovono “dottrine devianti” per imporre una “nuova moralità” nel Paese, come vorrebbe una parte del Parlamento con l’approvazione della Reprodictive Health (RH). È quanto affermato ieri da mons. Paciano Aniceto, arcivescovo di Pampanga e presidente della Commissione episcopale per la famiglia e la vita, secondo il quale la legge sui metodi di pianificazione familiare non-naturali “ribalta le nozioni di giusto e sbagliato, di buono e cattivo, ed è in aperto contrasto con i precetti che Dio ha dato”. Egli invita i parlamentari cattolici a “non farsi influenzare” da partiti politici che vogliono promuovere “interessi personali” in vista delle prossime elezioni e che godono dell’appoggio di “aziende produttrici di contraccettivi” il cui unico fine è quello di ampliare il mercato e i profitti.

Leggi l’intero articolo…

Vaticano, superare la diffidenza tra evoluzionismo e teologia

Charles Darwin

Charles Darwin

CITTA’ DEL VATICANO – Non c’è “incompatibilità a priori” tra la teoria dell’evoluzione, l’insegnamento biblico e la teologia, c’è però bisogno di fare “chiarezza”, a 150 anni dalla pubblicazione, sull’opera di Charles Darwin, che oggi “viene ancora troppo spesso discussa più in chiave ideologica che non scientifica”, ingenerando confusioni, fino alla opposizione frontale fra “evoluzionismo” e “creazionismo”, presente soprattutto nel mondo americano.

Questo l’obiettivo che si pone il convegno internazionale “Biological Evolution: Facts and Theories. A Critical Appraisal 150 years after ‘The Origin of Species’”, che si terrà a Roma dal 3 al 7 marzo 2009, organizzato congiuntamente dalla Pontificia università Gregoriana e dalla Notre Dame University (Indiana, USA), sotto il patrocinio del Pontificio consiglio della cultura nell’ambito del progetto STOQ (Science, Theology and the ontological Quest), e che è stato presentato oggi in Vaticano.

Leggi l’intero articolo…

A. Saudita: fatwa contro topolino, è un ‘soldato di satana’

Topolino satanico

Topolino satanico

RIAD: Dopo le telenovelas, nel mirino degli imam sauditi finisce Topolino. Con una fatwa (sentenza religiosa), lo sceicco Muhammad al-Munajid – gia’ diplomatico presso l’ambasciata di Riad a Washington – ha definito Mickey Mouse “un soldato di Satana” e un “impuro corruttore”, che per questo merita la morte.
Fonte: IGN

Filippine, veglia dei cattolici contro la legge pro-aborto

Manifestazione pro-aborto

Manifestazione pro-aborto

MANILA: Gli attivisti del “Comitato per la vita” hanno indetto una tre giorni di veglia presso la House of Representatives – la Camera dei Deputati filippina – per protestare contro la possibile approvazione della controversa Reproductive Health (RH), al momento ancora pendente al Congresso.

La manifestazione ha preso il via quest’oggi e permetterà di seguire da vicino il dibattito parlamentare sulla RH e i possibili sviluppi. Secondo i vescovi filippini si sta scavando un solco profondo tra la Chiesa cattolica e i parlamentari, che sembrano intenzionati ad approvare la legge, ma la questione merita di essere tenuta “sotto osservazione”.

Leggi l’intero articolo…

Caso Englaro, il giudice boccia la procura “Il padre non approfitterà per bloccare la terapia”

Beppino Englaro

Beppino Englaro

MILANO: La richiesta di “sospensiva” per Eluana Englaro, firmata da Anna Maria Pezza, non è stata accolta. Il giudice ha detto no alla procura generale di Milano. Il presidente della sezione feriale della corte d’appello di Milano, Roberto Pallini, così si legge nella sua decisione, “respinge la richiesta del procuratore generale di sospendere, prima dell’udienza di comparazione delle parti, l’efficacia esecutiva del decreto”. E quindi “riserva al collegio la trattazione dell’istanza dello stesso procuratore generale di deliberare tale sospensione”, con un’udienza che si terrà il 24 settembre.
Leggi l’intero articolo…

Ragusa, sgominata setta catto-cristiana: evocavano la fine del mondo

Il cartello allingresso

Il cartello all'ingresso

ISPICA: I capi avevano convinto gli adepti che la fine del mondo era imminente e che quindi bisognava raccogliere più soldi possibili prima di nascondersi nel rifugio dove solo loro avrebbero trovato la salvezza. Il rifugio era una vera e propria azienda agricola capace di auto-produrre carni e cibi vari per la vita della comunità. Ma l’operazione della Guardia di finanza di Ragusa ha mandato all’aria il progetto della setta religiosa, con quattro persone finite in carcere con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata alla truffa, violenza ed evasione fiscale.

Leggi l’intero articolo…

Sicilia, targa in chiesa per esattore della mafia: proteste dei fedeli

Ignazio Salvo

Ignazio Salvo

PALERMO: Una targa in una chiesa in ricordo dell’esattore Ignazio Salvo condannato per mafia, insieme al cugino Nino, e ucciso il 17 settembre 1992 ha creato proteste tra i fedeli. Sulla targa che si trova nella parrocchia «Regina Pacis», a Palermo, c’è scritto «Dono di fede e d’amore in perpetua benedizione e memoria di Ignazio Salvo». La scritta è stata affissa su un confessionale donato dalla vedova e dai figli.

Nella sentenza-ordinanza del maxiprocesso Giovanni Falcone scrisse che «i Salvo si sono avvalsi della mafia per raggiungere posizioni di potere di assoluto rilievo e hanno costituito uno dei fattori maggiormente inquinanti delle istituzioni della Sicilia». Rivelò il pentito Tommaso Buscetta: «Sono uomini d’onore della famiglia di Salemi e come tali mi sono stati presentati da Stefano Bontade».

Leggi l’intero articolo…

Medjugorje, continua il giro di vite del Vaticano

Mons. Angelo Amato

Mons. Angelo Amato

AGGIORNAMENTO 11/09/2009: INCHIESTA ESCLUSIVA: «Nessuno dei veggenti di Medjugorje si è mai arricchito grazie alle apparizioni.» Ecco le prove del contrario.

Sembrava che la vicenda legata al francescano Tomislav Vlasic riguardasse esclusivamente il frate ora sospeso a divinis, ma a quanto pare c’è molto altro dietro quella decisione diffusa dal Vescovo di Mostar lo scorso 31 Agosto.

Secondo le ultime indiscrezioni, sembra che il Vaticano abbia formato una nuova commissione per valutare, senza esclusione di colpi, il fenomeno Medjugorje. I lavori della nuova commissione sarebbero iniziati nel 2006 quando il Vescovo di Mostar, Ratko Peric, segnalò gli abusi del frate francescano, culminati con la sua sospensione.

Leggi l’intero articolo…

L’abAteo impertinente sotto attacco informatico

No Spam

No Spam

Dalle ore 18:08 di Sabato 13 Settembre 2008, è in corso un massiccio attacco informatico di spam nei confronti del nostro blog.

Gli attacchi, firmati Conchiglia, stanno rallentando l’accesso ad alcune pagine del blog, tra cui quelle di amministrazione. Nei dati inseriti per il post, figurano l’email e l’indirizzo del sito Cattolico http://www.conchiglia.net.

Attualmente è 35 il numero dei corposi messaggi di spam postati su un unico articolo, al solo evidente scopo di rallentare la fruizione della pagina relativa e creare problemi di moderazione.

Sebbene la motivazione sia sconosciuta, pare che l’ignoto disturbatore non abbia alcuna intezione a fermarsi, ma sta intensificando il volume del traffico inviando almeno un commento al minuto.

*** Aggiornamento ore 19:05 ***

Ora sono sotto attacco anche altri articoli. Il numero di messaggi ha superato abbondantemente i 45.

*** Aggiornamento ore 19:15 ***

Continua l’attacco dell’insidioso spammer, noncurante del presente articolo. Insieme al blog, anche il mio indirizzo di posta elettronica viene inondato delle notifiche dei commenti.

Chioggia, scopre la moglie con il prete: infuriato va a chiedere giustizia al Vescovo che invece perdona il sacerdote

Abito talare

Abito talare

VENEZIA: La paura di essere traditi è sempre in agguato in una relazione, ma quando la propria moglie rivolge le sue attenzioni a un prete il tradimento fa ancora più scandalo. O almeno è quello che è successo a Chioggia (Venezia) dove un marito, sostenendo di aver scoperto la dolce metà in intimità con un sacerdote, è andato dritto filato in Curia a chiedere giustizia al Vescovo. L’uomo è stato ricevuto dal Vescovo, monsignor Angelo Daniel, ma il suo stato di agitazione era tale che è stato necessario l’intervento della polizia. Non contento il malcapitato ha deciso di andare nella casa spirituale che ospita il sacerdote, insegnante di teologia, con impegni accademici.

Anche qui la sua reazione è stata talmente aggressiva da far temere un gesto estremo, e questa volta sono intervenuti i carabinieri. La notizia è stata riportata da Il Gazzettino: il marito avrebbe scoperto il tradimento rientrando a casa prima del previsto. Nessun commento è stato fatto dalla Curia vescovile di Chioggia.

Fonte: Il Messaggero