Argentina, giudice nega aborto a 12enne violentata da patrigno

ROMA: Un giudice della provincia argentina di Mendoza ha respinto la richiesta di una donna che voleva che venisse praticata l’interruzione di gravidanza a sua figlia, una 12enne rimasta incinta dopo essere stata violentata dal patrigno.

Il giudice German Ferrer – riporta il quotidiano spagnolo El Mundo – ha motivato la sua decisione sostenendo che il feto vada considerato come “un essere umano in via di crescita” e che l’aborto avrebbe potuto determinare nella bambina “gravi traumi psichiatrici”. A suo parere, inoltre, il caso non è contemplato dal codice penale argentino che vieta l’interruzione di gravidanza ad eccezione dell’eventualità di un grave pericolo per la vita della madre o quando la gravidanza sia il risultato di uno stupro ai danni di persona handicappata.

Fonte: Virgilio Notizie

1 commento

  1. che st*onz*!!


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...