New Jersey, altri 18 anni per il prete pedofilo a giudizio ieri

padre John Banko

padre John Banko

MILFORD: Il sacerdote Cattolico a giudizio ieri è stato condannato a scontare ulteriori 18 anni di detenzione per gli abusi sul secondo bambino.

Padre John Banko, 62 anni, stava già scontando una pena di 15 anni per aggressione sessuale aggravata e per aver messo in pericolo la salute di un bambino. E’ la seconda condanna per il sacerdote incarcerato nel 2003 per aver fatto del sesso orale a un chierichetto nella chiesa St. Edward the Confessor tra il 1993 e il 1994.

Banko ha rifiutato di parlare durante il processo, sostenendo di essere malato. La vittima ha descritto brevemente il danno inflittogli dal sacerdote, definendolo devastante e non quantificabile.

“Ciò che è accaduto a mio figlio non è scusabile,”  afferma il padre della vittima alla corte. “Il dolore che ha sopportato… non ci sono parole per descriverlo.”

La madre della vittima ha descritto la spirale in cui il figlio è sprofondato, diventando “un ragazzo depresso e isolato, dipendente dai medicinali e tendente a dipingere tutto nero.”

Quando ha appreso che il figlio era stato violentato, rimase sconvolta nel sapere che era stata “l’unica persona al mondo di cui sia riuscita a fidarmi: il suo sacerdote.”

Un esame del dottore di Banko al Adult Diagnostic and Treatment Center, ha evidenziato tendenze di comportamento sessuale compulsivo criminale nel sacerdote e ha messo in dubbio che il suo trattamento sia efficace.

“L’imputato continua a negare. Cinque anni di terapia e ancora nega di aver fatto qualcosa di sbagliato.”

La Diocesi di Metuchen ha sospeso a divinis Banko, che non può più officiare nessun sacramento dal 2000, ma solo il papa può privare un prelato dal suo stato sacerdotale. Nonostante le due condanne, però, il processo di laicizzazione non è nemmeno iniziato.

Joanne Ward, portavoce della Diocesi, ha reso noto ieri che sarà aperta una causa di laicizzazione e inviata al Vaticano che maturerà una decisione in merito.

Fonte: New Jersey Journal

Advertisements

Lascia un commento

Non c'è ancora nessun commento.

Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...