Vaticano, confermata sospensione Tomislav Vlasic

Vlasic e i veggenti

Vlasic e i "veggenti"

AGGIORNAMENTO DEL 30 LUGLIO: [ESCLUSIVO] Le cronache di Vlasic: il direttore spirituale, la suora e la scomunica

AGGIORNAMENTO DEL 30 GIUGNO: Medjugorje, Tomislav Vlasic ridotto allo stato laicale


ROMA: Il vicedirettore dell’ufficio stampa del Vaticano, Padre Ciro Benedettini, ha confermato il contenuto della lettera inviata al Vescovo Rakto Peric dalla Congregazione per la Dottrina della Fede e la sospensione del Francescano da tutte le facoltà sacerdotali.

L’ex direttore spirituale dei veggenti, secondo quanto affermato nella lettera, si sarebbe macchiato di crimini come divulgazione di dubbie dottrine, manipolazione delle coscienze, sospetto misticismo, disobbedienza ad ordini legittimamente impartiti ed addebiti contra sextum. (sesto comandamento, ndr.)

Vlasic ha lasciato Medjugorje nel 1987, quando venne divulgata la sua relazione con una suora Francescana, Sorella Rufina, ora Manda, da cui ebbe un figlio nel 1977. Successivamente il frate ha avuto una relazione anche con Agnes Heupel, tedesca di Muenster.

I due fonderanno l’associazione Kraljice Mira che, secondo quanto affermarono all’epoca, fu voluta dalla stessa Gospa.

“A partire dall’autunno 1985 nostro Signore e la nostra Madre Celeste mi hanno parlato nel cuore in modo speciale. Mi hanno dato anche messaggi particolari attraverso alcuni veggenti Mi hanno chiesto totale rinunzia e pronta disposizione per il loro piano.

Il 7 dicembre 1986, mentre pregavamo insieme il rosario meditando i misteri gaudiosi, Gesù ha dato ad Agnes un messaggio, in cui annunziava la nascita di una nuova comunità in cui noi dobbiamo offrirci entrambi a Dio, come Chiara e Francesco.
Ho chiesto anche una conferma esterna. Fra le altre cose ho posto una domanda alla Madonna tramite Marija Pavlović. Marija ha portato la risposta della Madonna dell’8 marzo 1987: «Questo e un piano di Dio.»”

[Una chiamata nell’anno mariano, p. 6]

La stessa Marija entrò nella comunità e il 21 Aprile del 1988 scrisse e firmò una dichiarazione in cui affermava:

“Sento il bisogno di dire anch’io alcune parole riguardo a questa informazione che ha scritto Padre Tomislav

Fin dalla sua costituzione mi sono inserita nel gruppo di preghiera, che la Madonna ha guidato attraverso Jelena Vasilj e Padre Tomislav Vlašić.

Ho visto che i messaggi che giungevano attraverso Jelena chiarivano e completavano i messaggi che la Madonna dava a me.
All’inizio di quest’anno mi sono ritirata nel silenzio con alcune persone di quel gruppo di preghiera. Un giorno, qualche tempo prima della partenza, prima dell’apparizione abbiamo pregato la Madonna di darci la luce per poter comprendere il programma che Lei aveva dato attraverso Agnes Heupel e Padre Tomislav Vlašić.
La Madonna è venuta, era contenta. Ha pregato su tutti noi e ha detto: “Cari figli, vi do un dono speciale, il dono della libertà, affinché possiate decidervi per Dio. Io benedico la libera decisione di ciascuno di voi”. Così mi fu chiaro che potevo decidermi per questa strada, dal momento che attendevo l’occasione per potermi ritirare in silenzio e preghiera.
Come vedete, la Madonna ha dato un programma per la Comunità “Regina della Pace, completamente tuoi, per Maria a Gesù”, e conduce questa Comunità attraverso Padre Tomislav e Agnes, attraverso la quale giungono i messaggi per la Comunità.
Sono nella Comunità da più di un mese e mezzo…”

[Una chiamata nell’anno mariano, pp. 15-16]

L’11 Luglio del 1988 Marija rilascia un comunicato, scritto di proprio pugno e firmato, con cui ritratta tutto:

“Sento il dovere morale di fare le seguenti dichiarazioni davanti a Dio, la Madonna e la Chiesa di Gesù Cristo:

Dal libretto “Una chiamata nell’anno mariano” e dalla testimonianza che porta la mia firma, si ricava che io abbia riportato una risposta della Madonna a una domanda di fra Tomislav Vlašić. Tale risposta sarebbe:”Questo è il piano di Dio”, cioè conseguentemente io, da parte della Madonna, avrei dato la conferma a fra Tomislav Vlašić e il permesso esplicito per questa Opera e per il programma iniziato in Italia con il gruppo di preghiera di Medjugorje.

Adesso dichiaro di non aver mai chiesto alla Madonna nessuna conferma per questa Opera iniziata da fra Tomislav V. e Agnes Heupel. Non ho mai esplicitamente chiesto alla Madonna, riguardo a me, se devo prendere parte a questa Opera e non ho mai ricevuto dalla Madonna nessuna approvazione riguardante il gruppo, salvo il fatto che ciascuno di noi doveva essere libero di fare una scelta per la propria vita.

Dal libretto e dalla testimonianza che porta la mia firma segue che la Madonna mi abbia mostrato che la comunità e il programma di fra Tomislav V. e Agnese Heupel sono la via di Dio per me e per gli altri. Adesso ripeto di non aver mai dalla Madonna ricevuto né dato a fra Tomislav, né a qualsiasi altra persona, una tale conferma e approvazione da parte della Madonna.

La mia prima testimonianza, pubblicata in lingua croata e italiana, non corrisponde alla verità. Personalmente non avevo alcun desiderio di rilasciare alcuna dichiarazione scritta. Fra Tomislav V. mi ha consigliato, insistendo parecchie volte, di scrivere, in qualità di veggente, una testimonianza aspettata dal mondo.

Tutto ciò che può essere inteso quale risposta e una conferma esplicita di questa Opera di fra Tomislav V. E Agnes Heupel, da parte della Madonna attraverso me, assolutamente non corrisponde alla verità e ugualmente non corrisponde alla verità l’idea che io abbia avuto desiderio spontaneo di scrivere quella testimonianza.”

In una nota al Catholic News Service, un portavoce dell’OFM ha dichiarato che “è vero che sono state prese misure disciplinari” contro padre Vlasic “ma è ancora un frate del nostro ordine; non è stato espulso dai Francescani o ridotto allo stato laico”.

Fonte: Catholic News Service, Blog di Marco Corvaglia

Annunci

42 commenti

  1. è bello notare che non siamo poi cosi’ soli caro abateInpertinente.ben fatto il blog, complimenti.
    ho appena presentato tutto l’occorrente per sbattezzarmi.

    • grosso errore raggia……. spero tu cambi idea ……e che Di t Benedica……..

  2. commento al commento precedente,di Raggta(o forse più precisamente Rabbia…?).non si capisce bene con chi cel’abbia.con fra Tomislav?col Vaticano?con la Chiesa?con la parrocchia di Medjugorje che lo ha sempre ignorato,dopo che lasciò l’incarico?Col vescovo Peric?col Papa? con la Madonna,con GesùCristo?mi pare solo un cane rabbioso che si morde la coda.Perchè è tanto scandalizzato che il Vaticano scomunichi quel frate?si è forse meravigliato della scomunica di Milingo,o aspettava a gloria questa notizia per sbattezzarsi? per questo non occorreva stracciarsi tanto le vesti.La musa ispiratrice del frate,Agnes Heupel aveva già da tempo abbandonato la comunità che essa stessa”per Divina ispirazione”aveva imbastito col frate,per diventare la donna del più grande mago d’Abruzzo,zona rigogliosamente pullulante di fattucchiere,convegni di parapsicosensitivi ,stregoni ,indovini e folklore vario,dove si organizzano gli sbattezzamenti appunto,dando completa soddisfazione a quello che questi si propongono.bastava seguirli,senza arrabbiarsi con nessuno.forse che il Papa lo disturba quando avverte i fedeli che questo o quello”è di fori?”ci vada pure anche lui e così sarà felice,dov’è il problema?si meraviglia che il frate sia debole con le donne?non conosce il detto:” i migliori degli uomini sono preda delle peggiori delle donne,per la facilità con cui si slacciano la cintura dei pantaloni”?ma forse lui si ritiene un essere superiore,che non conosce simili debolezze.Congratulazioni!Dopo Hitler,(Berlusconi pare che cel’abbia)abbiamo un nuovo superuomo algido e privo di umane fragilità!f Francamente,preferisco Gesù Cristo,che sulla croce sentiva un male cane.Ho vissuto anni a Medjugorje e ho sentito che il frate si lamentava con un amico,dell’enorme peso di tutta la baracca(solo in Italia quattro case la maggior parte in Abruzzo)e che a lui avrebbe solo desiderato una cameretta a Medjugorje ,dove pregare in pace.ma ciò non era più possibile.allora mi ha fatto compassione,e chissà,forse ora tirerà un sospiro di sollievo.Medjugorje pullula di visionari,supermistici,santoni,di croci sanguinanti,di donnette che regolarmente svengono davanti ai frati carismatici,insensibili all’Eucarestia ,che appena finita fumano con visibile sollievo e tirano fuori il chewingum per non far sentire il puzzo di cicca al frate che subito rincorrono ,pullula di lestofanti e mitomani,ma i confessionali sono strapieni,e questo è l’unico concreto segno :che l’umanità non è completamente soddisfatta del proprio comportamento e si riconosce bisognosa di Misericordia.

  3. Le rispondo io signora Barbara. Sinceramente il suo mi sembra un attacco gratuito all’utente, che in definitiva non aveva detto nulla di ingiurioso, nella ricerca di una motivazione “valida” per propagandare (molto velatamente, glie ne do atto) i buoni frutti di Medjugorje (cosa di cui parlerò, con una critica da un punto di vista escluvamente dottrinario, in un altro articolo).
    Ebbene, io ora non sono a conoscenza dell’attuale dislocazione dell’ex infermiera Agnes Heupel, ma credo che il suo ruolo nell’ “affaire Medjugorje” sia del tutto marginale.

    Ciò che in realtà dovrebbe essere preso in considerazione, è il fatto che Vlasic è stato il frate che ha dato il via a tutto quello che oggi è Medjugorje.
    E’ innegabile il fatto che Vlasic sia stato il primo sacerdote contattato dalla famiglia della sedicente “veggente” Jelena Vasilj, ed è stato altresì il direttore spirituale dei sei ragazzi fino alla sua “decisione” di trasferirsi in Italia e fondare una nuova comunità di cui fece parte anche la Pavlović.

    Tra l’altro, la “gospa” ha più volte, attraverso i “veggenti”, ribadito il suo gradimento verso la guida di Vlasic (cfr. http://marcocorvaglia.blog.lastampa.it/mcor/e-la-gospa-disse-ringrazi.html).

    Crede, forse, che i “crimini come divulgazione di dubbie dottrine, manipolazione delle coscienze, sospetto misticismo, disobbedienza ad ordini legittimamente impartiti” non siano proprio riferiti alle “divinazioni” Medjugorjane a cui il Vlasic ha contribuito per molti anni?
    O forse preferisce ignorarlo?

    Quello che desta scandalo, signora Barbara, non sono madonne, divinità, religioni o parrocchie.
    Lo scandalo è il “wannamarchismo” (leggi: abuso della credulità popolare) che viene magistralmente insabbiato grazie al fanatismo che si è creato intorno al “fenomeno” Medjugorje.

    Medicina docet che un placebo guarisce da malattie corporali: Medjugorje è il placebo per quelle che i credenti chiamano “malattie spirituali” (alias mancanza di fede), tanto è che l’argomentazione più in voga tra i pro-medjugorje, come avallo per l’autenticità, è proprio la “conversione dei perduti” (di cui lei ha velatamente parlato).

    Ma la conversione, signora Barbara, non è un atto che può essere valutato nel momento in cui un’ “anima perduta” va ad epurarsi nel confessionale ma, come dovrebbe sapere, va valutato nell’intero arco della vita, durata che deve avere una conversione per essere definita tale.

    Buon proseguimento.

  4. Evidentemente “The truth is out there.”nel suo cieco intento di distruggere Medjugorie,non legge abbastanza bene gli articoli,altrimenti proprio in questo,avrebbe letto ciò che Marija Pavlovic ha dichiarato ben diverso da quello che gli è stato attribuito.The Truth?evidentemente se ne considera l’unico depositario,sopratutto quando afferma con sicumera solenni panzane d’effetto,come quella che Tomislav Vlasic è il frate che ha dato il via a tutto quello che è ora Medjugorie.Sorry,really the truth is out there,appunto,si informi un pò meglio e poi continui pure a scandalizzarsi.”è inevitabile che succedano degli scandali,…dice ilVangelo,e altrove.non scandalizzatevi”chi valuterà ,in fondo a una vita,come dice lui,se , e a che punto c”è. la conversione?Lui,il signor”Puntaildito”?E come farà quando si troverà davanti a S:Paolo che gli ricorderà”se non togliete fra voi il puntare il dito…”mah!…cosa vorrebbe,che la Santa Sede ,dopo aver scomunicato il frate lo rincorresse aizzando contro di lui ,con forconi e lance infuocate .tutto il popolo cristiano,,fino a farlo precipitare nella Geenna,il “caprio espiatorio “di tutti gli orrori di Medjugorje?purtroppo.gli orrori continueranno anche senza di lui.a Medjugorje come dappertutto. Continueranno a pullulare le Vannemarchi,che creano aloni straordinari intorno a banalissimi personaggi,perchè il Divismo produce copiosi frutti(in Banca)continueranno i venditori di cartoline strabilianti,spesso musulmani che nella loro botteguccia alternano Madonne e condom in costipate file,continueranno santone a profetare,e allocchi in cerca del sensazionale a far loro corte,gontinueranno fanatici a bruciarsi le retine fissando un sole che deve ballare a tutti i costi.rRecentemente,in una rivista parlavano dello straordinario potere della stupidità.oggi ha a suo servizio anche i mezzi di comunicazione,la stampa,radio ,tv e internet sovrano.e chi la fermerà?la Santa Sede?il governo bosniaco?la Mafia balcanica?Allelujah!è arrivato il Salvatore!Sebbene ancora non si è scoperto il volto(forse si vergogna?ma chi é nella Verità,non ha paura della luce,strano..)comunque è sicuramente lui colui che misurerà all’universo la sua conversione..e vincerà per sempre la stupidità umana:The Truth is out there,Lui solo la detiene.Per quanto mi riguarda,a un certo punto della mia vita,ho capito che”Conversione”in parole povere,significa operare un giro a 180 gradi a quell’indice che puntiamo sistematicamente sugli altri,e piantarlo proprio diritto su noi stessi,e accorgersi che c’è tanto,ma proprio tanto da lavorare.Forse l’aiuto di un confessore può aiutari a vedere meglio,dico “forse”perchè se non si vuole riconoscresi nessuna colpa e si continua a puntare il dito sugli altri,non serve a nulla.infatti quando qualcuno mi racconta del?inizio della sua conversione,mi congratulo con lui perchè io devo ancora cominciare da zero.Purtroppo,mio caro ,ha proprio ragione quando si definisce “the Truth is out there, “Continui pure a cercarla,la Verità,in santa umiltà,e non sia come il fariseo che si vantava in prima fila di conoscere tutta la Legge,e di osservare tutti i comandamenti.E buon lavoro con sè stesso,che sarà l’unica persona che presenterà al Finale Giudizio.

  5. Innanzitutto le voglio dire che il mio nick non vuol dire assolutamente “detentore di verità” ma, al contrario, “La verità è là fuori” e con questo intendo solo dire che la verità è a disposizione di tutti e basta solo cercarla.
    Lei ovviamente, come qualsiasi credente dotato di un minimo di capacità linguistica, ne crea un discorso prolisso con il solo scopo di screditare l’interlocutore per averne ragione.

    In 50 righe è riuscita a glissare in toto tutte le mie obiezioni e ad incentrarsi esclusivamente sul mio pseudonimo (che tra l’altro ha mal tradotto e interpetato), complimenti è molto in gamba.

    Che Tomislav Vlasic sia l'”autore” di Medjugorje non lo dico io, ma lo dice tutta la corposa documentazione prodotta dalle tre commissioni del defunto Vescovo Zanic.
    A me sta bene che lei non le accetti, ma tanta acqua passa tra il diniego e la realtà dei fatti.

    Riesce persino a negare la lettera autografa di Marija Pavlovic? Ancora i miei complimenti signora Barbara. Ma se ritiene che la documentazione del Corvaglia sia mendace, perché non sporge denuncia?
    In fondo sarebbe una palese diffamazione, ma a quanto pare nessuno finora (nemmeno i diretti interessati) lo ha querelato.

    Non sarò prolisso come lei, spero che per questo non mi precipiti nella Geenna… Sa, in un’ex discarica della valle di Hinnon… non è molto piacevole…

  6. Chiedo perdono per la mia prolissità,nulla,in confronto alla proposta dello sbattesimo,dedicata ad esseri che non hanno niente di meglio da fare nella loro vita.Evidentemente pareri contrari al democraticissimo staff non sono graditi,e mi cheto educatamente,sempre però domandandomi cosa interessa di ciò che non interessa a questi esseri?e perchè usano espressioni moralistiche rubate al vocabolario cristiano,come lo scandalizzarsi,inorridire(forse in quel momento passava di lì la sora Hacc…come la chiamano ad Arcetri)perchè addirittura non stracciarsi le vesti come Caifa,il difensore della Verità?cosa interessa loro di quello che succede o meno fra frati,vescovi e monache smesse,cosa gli rappresenta un Vaticano che comunica e scomunica chi gli pare,perchè andare così forsennatamente a raspare nelle fogne della comunità cristiana se non interessa nulla di ciò alle loro menti superiori?hanno provato a rovistare in altri lidi,per esempio in quelle islamiche?(ma sei scemo?lì ti sgozzano al primo a..)quale gusto dell’orrido li attira in quei paraggi?il fascino della discarica è così ipnotico?e tutto ciò sarebbe frutto di menti intelligenti?

  7. Signora Barbara, noto con piacere che non ha ancora cambiato tattica. Almeno questa volta ha usato solo 17 righe per glissare completamente sulle mie obiezioni ed incentrarsi nello screditare la mia persona (sempre molto velatamente, devo dargliene atto).
    Devo dirle, cara Barbara, che da ex Cattolico questi trucchi li conosco alla perfezione e, con tutto il rammarico, da me non otterrà gli effetti desiderati.

    Lo “sbattezzo” signora Barbara non è un gesto atto a riempire la vita dei non credenti, che lei ha gentilmente chiamato “fancazzisti” ed “esseri”, quasi che non fossero persone come lei. Razzismo a parte, gentile signora, un non credente ha il diritto e la coerenza di chiedere alla Chiesa Cattolica di essere cancellato dai suoi registri.

    Se tizio non crede più, è più coerente che rimanga suddito del papa-re oppure che chieda di non esserlo più?

    Infine, signora Barbara, se si fosse degnata di leggere tutti gli articoli pubblicati, avrebbe saputo che qui, le critiche, non sono dirette solo al cattolicesimo.
    Ma, forse, si ritiene troppo intelligente per farlo.

  8. Mi sembra che in questo blog si stia letteralmente esagerando da ambo le parti.
    Io voglio far notare solo una cosa… come fa Marja a smentire nel 1988 (l’11 Luglio del 1988 Marija rilascia un comunicato, scritto di proprio pugno e firmato, con cui ritratta tutto) una cosa che ha scritto nel 1991 (Marija entrò nella comunità e il 21 Aprile del 1991 scrisse e firmò una dichiarazione…) ? Ha forse una macchina del tempo? Oppure in questo blog si copiano e incollano le notizie da altri siti senza verificarne la fonte? Per dare un giudizio “vero” bisogna sentire ambedue le campane ed essere stati a Medjugorje e conoscere la sua storia. Tomislav è stato a Medjugorje dall’82 all’85 quando ne viene definitivamente allontanato. E’ ovvio che per chi non crede a Medjugorje queste notizie sono una manna dal cielo…

  9. Signor Stefano, la invito a leggere l’articolo su Marija Pavlovic che contiene le copie originali delle lettere (entrambe firmate dalla Pavlovic, una autografa), fornite direttamente da Radio Maria (che non potrà inserire tra le fonti di parte atea).

    https://abateoimpertinente.wordpress.com/2008/09/09/medjugorje-la-veggente-marija-pavlovic-ha-mentito-almeno-una-volta/

    Entrambe portano la data 11/7/1988, perciò la invito ad informarsi meglio e a non fare disinformazione. Grazie.

    P.S.

    Ripeto ancora una volta, qualora non l’avesse letto nell’altro articolo, a Medjugorje ci sono stato.

  10. Non guardiamo agli esempi delle povere miserie umane per nutrire la nostra poca fede o per giustificarne la mancanza, ma andiamo alla Fonte di Ogni Santità.
    Mi dispiace che il cattivo esempio di pochi offuschi ciò che è vero.
    Viva Gesù e Maria. Viva la Santissima Trinità ora e per l’eternità.
    Un saluto nel mio dialetto: Mandi a tutti.

  11. Signor/a The Truth Is Out There, quello che voglio dire io è che le notizie riportate in “questa” pagina hanno qualcosa che non va, iniziando dalle date. La chiami distrazione, errata corrige o come vuole lei, ma i conti non tornano.
    In “questa pagina” c’è scritto che le dichiarazioni di Marjia sono del 21 aprile 1991, smentite poi in data 11 luglio 1988. E’ evidente che c’è qualcosa che non quadra. Quindi, mi sembra ovvio che io non sto facendo nessun tipo di disinformazione… leggo solo quello che è stato riportato.
    Un’altro errore (questo di pensiero) è il ritenere i veggenti, e chi gli sta intorno, dei santi. Uno può anche essere santo tutta la vita e fare peccato mortale all’ultimo momento, per andare all’inferno… viceversa uno può vivere nel peccato tutta la vita e pentirsi sinceramente all’ultimo istante per andare dritto in Paradiso. Quindi se padre Tomislav sia passato da uno stato di “santità” ad uno stato di “eresia” ciò non vuol dire che Medjugorje sia falso. Anche i veggenti possono sbagliare… quello che invece non può essere sbagliato sono i messaggi della Madonna. Se nei messaggi ci fosse qualcosa di eretico, allora si che sarebbero apparizioni false. Visto che in 27 anni di apparizioni nei migliaia di messaggi che la Madonna ha dato non è stato trovato nulla di eretico o di strano si può affermare che le apparizioni siano vere.
    Detto questo, La saluto cordialmente, sperando che questo dibattito serva a porre degli interrogativi da ambo le parti.

  12. Mi scuso per l’errore, mio, nell’aver inteso male il suo primo intervento. Pensavo, erroneamente, stesse sostenendo che l’anno fosse il 1991. Effettivamente ho sbagliato io a scrivere la data della prima dichiarazione, che è 21 Aprile 1988 e non 21 Aprile 1991.

    Riguardo i messaggi, già il fatto che la veggente Marija abbia attribuito alla “Gospa” un’affermazione, poi ritrattata e dichiarata falsa, è di per sé un’eresia.
    Oltre a questo, ma non di secondario valore, è l’aver appoggiato letteratura messa all’indice come il poema dell’uomo-Dio valtortiano, che in tempi poco più remoti sarebbe stata considerata una palese eresia.

    Ci sarebbero anche da aggiungere tutti quei messaggi a sostegno della causa di Vlasic che, secondo i veggenti, la “Gospa” avrebbe loro affidato tra il 1981 e il 1983.

    Se è eresia quello che concerne Vlasic, come può non essere eresia sostenerne la causa?

    Scusandomi ancora per l'”incidente”, la saluto e la ringrazio di avermi fatto notare l’errore.

  13. La verità è un dono di pochi.. Non credo nelle verità assolute. Ognuno di noi conosce la propria verità e su quella basa la propria vita.
    Conosco P.Tomislav da circa 10 anni e da altrettanto tempo faccio parte della comunità laica da lui fondata: Le fraternità “Completamenti tuoi a Gesù attraverso Maria”. Ovvero offrire la propria vita a Dio per la salvezza del mondo. Ho frequentato tutti i convegni che il Padre ha tenuto negli scorsi anni con la sua comunità e pur non essendo mai stata a Medjugorie ho sempre considerato questo cammino quello in cui la mia personalità trovava la sua vera e completa identità. E’ per me molto difficile, avendo conosciuto bene il Padre, avendo ascoltato i suoi insegnamenti, avendo pregato con lui e seduto alla sua tavola, avendo letto le lettere che mi inviava quando avevo bisogno di aiuto…credere a tutto ciò che sto sentendo di lui da tanto tempo. Mi viene da pensare che tutte le figure mistiche divenute poi Santi sono state massacrate proprio all’interno della “propria famiglia” spirituale. Ma comprendo che dire questo possa essere male interpretato al momento, data la delicata situazione in cui il Padre si trova. Preferisco quindi basarmi sui fatti perchè sebbene sia una credente sono sempre stata una donna razionale. Nella vita tutto può accadere e niente toglie che il Padre sia caduto vittima di Satana oggi..Non lo so..posso solo dire che io ho fiducia nel Padre. Ma non è questo l’elemento importante su cui mi baso. Iio mi fondo sulla mia esperienza. Iil Padre mi ha indicato una via..una via che io continuerò a seguire perchè non era diretta a lui ma a Dio e dunque non ha bisogno di Padre Tomislav per andare avanti.
    Non posso capire questo attacco..Padre Tomislav mi ha insegnato ad offrire la mia vita a Dio per la salvezza delle anime, ma questo non è un suo personale ideale..è scritto nel Vangelo. Mi ha spiegato che ogni nostra gioia o dolore se offerto a DIo non va sprecato ma utilizzato per avvicinare anime lontane da Lui. Mi ha indicato la Madonna come riferimento da seguire. Una semplice donna che per aver dato il suo “totale si” a Dio è divenuta la Madre di DIo. Mi ha spiegato che ognuno di noi porta nel suo cuore talmente tanti traumi e tante ferite che giorno dopo giorno si chiude in un mondo in cui l’unica verità è dettata dal giudizio, dalla rivalità, dall’incapacità di affrontare la sofferenza, dall’indifferenza e dal poco amore.. Mi ha insegnato ad offrire le mie ferite a Dio (a Dio non a Padre Tomislav) perchè Dio potesse guarirle andando sempre più in profondità e riempendo quegli spazi nuovi con il Suo Amore.
    Ho avuto molti problemi nella mia vita e grandi sofferenze, ma da quando ho iniziato questo cammino non mi sono mai sentita sola..e non perchè c’era Padre Tomislav, ma perchè ho conosciuto DIo e rivolgendomi a Lui ho trovato la forza e la pace per andare avanti sempre, con amore, con speranza e con il sorriso.
    Ecco..qualcuno mi dirà che sono la tipica cristiana che si aggrappa alla fede per soffrire meno. No..la mia fede è ogni giorno non solo quando soffro e chi crede sa che scegliere Dio è accettare di passare per la porta stretta, perchè Dio è molto esigente, ma ti ricompensa ogni attimo della tua vita.
    Non voglio uscire fuori tema..mi domando solo..dov’è il male?Padre Tomislav ha guidato me e milioni di persone a Dio seguendo solo ed eslusivamente il Vangelo. E se oggi scopro che ha un figlio, che ha falsificato degli atti per far sembrare il suo cammino dettato da DIo e altre cose poco corrette..sinceramente? Non sono interessata. Non sono abituata a dimenticare all’improvviso il bene che una persona ha fatto e sopratutto sono sempre stata dell’idea che si possono condannare i comportamenti di un uomo e non l’uomo stesso, perchè nessuno e ripeto nessuno conosce la verità di un’anima.

  14. Signora Stefania, pur comprendendo e rispettando la sua fede non posso convenire con quello che ha detto a conclusione del suo commento.

    “E se oggi scopro che ha un figlio, che ha falsificato degli atti per far sembrare il suo cammino dettato da DIo e altre cose poco corrette..sinceramente? Non sono interessata.”

    La legge, gentile Signora, deve essere uguale per tutti. Se Vlasic ha diffuso notizie false, deve essere condannato come qualsiasi altro farneticatore.
    Se fosse stato un civile ad imbastire tale impostura, non avrebbe avuto una vita facile dal punto di vista legale e trovo del tutto scorretto che la giustizia italiana non prenda provvedimenti verso queste persone che usano l’abito talare come parafulmine.

    Sono d’accordo, invece, con lei quando dice che è stato abbandonato da tutti quelli che in principio hanno “usato” la sua figura come testimonianza dell’autenticità del fenomeno.
    Ma, d’altronde, si sa che quando una barca affonda è più conveniente abbandonarla che lasciarsi tirare a fondo con essa.

    Non a caso in questi ultimi giorni, quasi tutti i siti riguardanti Medjugorje stanno epurando il proprio materiale da ciò che concerne Vlasic…

  15. Mi dispiace..forse sono stata poco chiara. Non intendevo dire che se la verità dei fatti è questa il Padre non meriti i giusti provvedimenti. Anche nella Chiesa come nella società vigono delle regole che vanno rispettate e qualora se ne venga meno bisogna essere coscienti che si va incontro a dei provvedimenti disciplinari. Pur essendo cristiana non condivido anzi quel buonismo che a volte la Chiesa riserva ai suoi sacerdoti, rischiando così di far arrivare alla gente (che tra l’altro non so perchè non trova di meglio da fare che scagliarsi contro chi ha fede, quasi come se provasse un non so che di sottile piacere nel poter dimostrare che non siamo santi..e infatti siamo uomini,con tutto il rispetto Santo Padre compreso) un messaggio poco chiaro. E qui la riporto alla mia ultima frase “Condanno i comportamenti di un uomo e non l’uomo stesso”.
    Quello che mio malgrado mi riesce difficile comprendere è il perchè.. Mi creda non mi schiero dalla parte di nessuno perchè davvero non conosco come stanno le cose realmente e non amo parlare di ciò che non conosco..mi pongo, come lei delle semplici domande. Nella mia vita ho imparato a riconoscere nella fede Dio da Satana guardando se i frutti portano verso il bene o verso il male..Ora mi chiedo: un uomo a cui non dispiace l’universo femminile e che giunge ad avere anche un figlio, convince una veggente ad appoggiarlo per fondare una nuova comunità.
    Artefice a quanto sembra del boom Medjugorie, nonostante questo lascia quel posto dove poteva diventare una sorta di santone e passa all’Italia dove organizza ritiri, convegni, incontri..per diffondere il Vangelo e la Parola di Dio..Fama di potere..non mi torna. Padre Tomislav era estremamente fermo sul tenere lontani i suoi “seguaci”. Ci ripeteva in continuazione che tanta gente nella fede sbaglia perchè si lega alla figura dell’uomo e non a Dio e questo avrebbe creato un rapporto con Dio malato, non sano.. E per quanto mi riguarda ho condiviso e imparato l’insegnamento, tanto è vero che nonostante siano anni che non vedo il Padre il mio cammino procede senza problemi, anche oggi nel caos di tutto. E le dirò di più, tutte le persone che verranno meno a Dio per questa storia..ben venga! Di tiepidi cristiani ne è piena la terra! E allora, tornando a noi.. devo pensare che il Padre l’ha fatto per questioni di denaro come la maggior parte degli uomini? a me non risulta che il Padre navighi nell’oro..e allora le chiedo e mi chiedo..perchè?Si deviano le masse quando per tornaconti personali si usa l’ingenuità della gente per fare del male..Dove sta questo male? Io vedo solo la disobbedienza del Padre alle regole della Chiesa, e dunque il giusto allontanamento. Mi perdoni..noi crediamo in Dio e lei no..chi garantisce chi di noi abbia ragione?per lei io avrò sempre torto e per me lei altrettanto, l’unica regola essenziale è il rispetto. Le ripeto che se il Padre ha sbagliato va punito, ma le ribadisco anche che tutto questo polverone mi sembra eccessivo per un uomo che in ogni caso ha portato milioni di persone a Dio e mi perdoni io proprio non riesco a vederlo un male, da paragonare ai maghi che propongono alla gente di poterle guarire..e che intanto io continuo a vedere in tv!!!
    Mi creda non sono di quelle persone che giustificano in ogni caso tutto quello che a che vedere con la Chiesa, mi dispiace solo constatare che in tutti questi anni non ho mai trovato una parola sul Padre e oggi invece basta inserire il suo nome e ne escono pagine e pagine. La gente è convinta che basta scagliarsi su un uomo per combattere il male..non so se ridere o piangere! Un’ultima cosa (mi perdoni se mi sono dilungata ma personalmente mi piace confrontarmi con le persone, se sono intelligenti) se Padre Tomislav ha sbagliato deve essere allontanato..ma la Comunità cosa centra?Se suo padre va in carcere, lei deve abbandonare la sua casa, la sua famiglia e rinnegare il suo cognome per dimostrare di essere diverso?O piuttosto non dimenticando il bene che lei sa di aver ricevuto in ogni caso le venga concesso di continuare dimostrando di proseguire per la giusta strada?
    La ringrazio per avermi concesso di esprimere il mio pensiero.

  16. Mi trova concorde, signora Stefania, nel condannare il buonismo della Chiesa. E’ proprio “grazie” a questo che il fenomeno della pedofilia clericale (che non riguarda solo il Cattolicesimo, purtroppo) non è stato ancora arrestato, ed è una cosa intollerabile e raccapricciante.
    Non perché un pedofilo sia migliore/peggiore in base al mestiere che fa, ma perché (e questo lo dico da ex-Cattolico praticante) un’istituzione religiosa, qualsiasi essa sia, che si pone a tutela dei giovani, deve garantire alle famiglie quantomeno un’adeguata salvaguardia dei loro figli.
    Tornando al tema principale, ossia Tomislav Vlasic, quello che posso dirle è che effettivamente il caso del frate è a conoscenza della diocesi di Mostar sin dagli anni ’80.
    E’ strano che solo nel 2006 sia stata richiesta e aperta un’indagine nei suoi confronti. Le incollo di seguito le parole del defunto Vescovo Zanic in merito al francescano e alla presunta veggente Marija:

    “Marija non nega di avere fatto la prima dichiarazione. Padre Vlasic
    cercò dichiarazioni da lei diverse volte e questo ovviamente vuol dire
    manipolazione di uno dei “veggenti”. Così possiamo concludere che Marija ha
    coscientemente detto il falso almeno o la prima o la seconda volta. Ha mentito e
    questo lo attribuisce alla Madonna. È per me evidente che ella (Marija) è un
    giocattolo nelle mani di padre Vlasic. Questo mi era chiaro anche prima, tuttavia
    finora non avevo prove concrete per sostenerlo. Padre Vlasic ha manipolato tutti
    i veggenti allo stesso modo.”

    Pubblicherò il testo integrale relativo alle indagini svolte dalle commissioni di Zanic in un altro articolo.
    Detto questo, per quanto ne sappia io (ma non essendone certo, preferisco non entrare nel merito) il problema relativo alla chiusura della comunità sarebbe del tutto dottrinale.
    Sono d’accordo con lei sul fatto che se il fondatore ha sbagliato non deve rimetterci chi, in fondo, non c’entra nulla. Però se oggettivamente la comunità è frutto di un’impostura, la chiusura è un atto dovuto a tutela di coloro che, per fede, vi si recano e vi ripongono le propria fiducia.
    L’unica cosa certa è che la sua apertura non è stata mai approvata dalla Chiesa e questo è un motivo sufficiente per disporne il termine.

    Ora io non so spiegarle quali oscuri motivi abbiano spinto il frate nel compiere determinati gesti, documentati nella sospensiva della CDF, non conosco il suo status economico, posso solo dare delle ipotesi.

    Ad esempio a Manduria c’è stato un caso simile con una secidente veggente che dichiarava di avere una statua della Madonna da cui fuoriusciva olio.
    Anche lì ci sono stati i tanto paventati “buoni frutti” di conversioni, riavvicinamento alla preghiera et similia.
    Il problema è che la “veggente” in questione è stata condannata dal vescovo e condannata anche dalla magistratura, ma i fedeli, noncuranti o ignari, hanno continuato e continuano a crederle e a seguirla.

    Questo è per dire che non sempre l’albero si riconosce dai frutti: a volte ci sono anche degli innesti.

    La saluto e la ringrazio per il piacevole confronto.

  17. Credo che questo potrebbe essere un confronto senza fine..
    Voglio solo dirle questo e cercherò di non dilungarmi ulteriormente, ma se mi permette adesso lascio Padre Tomislav e mi permetto di rivolgermi a lei.
    La maggior parte delle persone purtroppo non possiede una convinzione tale di ideali e pensieri da riuscire a rimanere indenne davanti una qualsiasi influenza esterna. Sono tutti alla ricerca di un modello da seguire sia esso politico, religioso, o più banalmente una figura mediatica in cui immedesimarsi e imitare..Il plagio delle coscienze è uno dei mali del nostro secolo e comprendo che le persone vanno tutelate dalla loro stessa ingenuità da maghi, ciarlatani, impostori…ma sinceramente credo sia una battaglia persa in partenza. L’uomo dovrebbe svegliarsi dal letargo in cui è sprofondato e a far funzionare un po’ di più quell’organo chiamato cervello, altrimenti resterà sempre vittima della prima personalità leggermente più forte che incontrerà nel suo percorso.
    A me fa sorridere una cosa..Lei considera Padre Tomislav un elemento pericoloso perchè ha tentato di convincere ingenue persone a credere a qualcosa che non esiste, portando avanti la sua battaglia senza esclusiioni di colpi pur di valorizzare la realtà in cui “lui” crede…Questo è il suo punto di vista da “ex credente praticante”…
    Ma sa, dal punto di vista di un credente praticante lei fa lo stesso per convincere persone deboli e in cerca di verità che “la sua realtà” è l’unica vera.
    Ritorno alla frase con cui questo confronto è iniziato…la verità non è un valore assoluto, ognuno vive la propria.
    La fede non si basa su apparizioni, uomini, profumo di santità..queste cose svaniscono..la fede si vive nel silenzio del proprio cuore e con la testimonianza della propria vita.

  18. Aspetti un attimo, signora Stefania, il mio scopo non è convincere della “mia verità”. Io pubblico ciò che è a mia conoscenza, il giudizio spetta al lettore.
    Se pincopallino sa che caio è un impostore, ma decide ugualmente di seguirlo, lungi da me il tentativo di farlo desistere.

    I miei interventi nei commenti, sono solo correttivi quando ci sono affermazioni di dubbia autenticità, come quelli che ho letto in altri commenti su questo argomento.
    Io mi sono solo ed esclusivamente limitato a rendere disponibili fonti e documenti, poi il lettore può e deve formare da solo il suo pensiero.

    Certamente intervengo quando vengono diffuse false informazioni, come qualcuno tenta di fare, ma mi limito esclusivamente ad informare.

    Non ho censurato nessun commento, ho preferito il dialogo, anche se, ahimé, alcuni utilizzano dei ricettacoli del buon cristiano nel dare risposte senza senso alcuno pur di screditare la mia persona.
    In questi giorni ho letto persino attacchi contro i Vescovi di Mostar, il che è abbastanza significativo anche in termini dottrinali (dovrebbe sapere che l’obbedienza è uno dei primi obblighi, secondo il Diritto Canonico).

    Concludo dicendo che non obbligo nessuno a credere alle documentazioni che ho pubblicato, ci mancherebbe. Però sarebbe costruttivo che chi muove critiche andasse a verificare se sono vere oppure no.

    Sarebbe già un buon traguardo per tutti.

    Saluti.

  19. BRUTTI PEZZI DI MERDA BASTA SCRIVERE BUGIE…INFORMATEVI SU VLASIC CHE HA SBAGLIATO MA MEDJUGORJE è VERA…BASTARDI!

    • Ecco i veri frutti di medjugorie che cristianesimo… ma va forse è un partito politico…no forse è una partita di calcio… no sono entrati nelle guerra di religione… questa Madonna genera strani frutti….

  20. Caro Massimo, da cristiano che sono non ho parole per definirla. Grazie a gente come lei la Chiesa viene screditata ovunque. Si guardi allo specchio e mi dica se queste sue parole sono conformi a ciò che la Regina della Pace ci insegna nei suoi messaggi a Medjugorje. Lei sarebbe un “figlio” di Maria? Dal tono con cui scrive non si direbbe. Si faccia un’esame di coscienza e mediti l’ultimo messaggio che la Madonna ha dato “… vi invito alla conversione personale. Siate voi a convertirvi e, con la vostra vita, a testimoniare, amare, perdonare e portare la gioia del Risorto, in questo mondo in cui mio Figlio è morto e in cui gli uomini non sentono il bisogno di cercarLo e di scoprirLo nella propria vita.”

    Vorrei dire invece a The Truth Is Out There riguardo “ai messaggi a sostegno della causa di Vlasic” che tutte le persone possono cambiare… ossia, la Madonna può aver parlato bene di Vlasic perché realmente guidava bene il gruppo di preghiera… se poi Tomislav è diventato eretico sarebbe grave se i messaggi ancora lo sostenessero. Queste sono solo supposizioni. Dico questo perché credo ai sei veggenti, ma non credo personalmente a Jelena e Marjiana che hanno le locuzioni interiori. Quindi se i messaggi che parlano bene di Vlasic sono di Jelena e Marijana il dibattito, per me, finisce qui. La saluto e mi scuso se nel primo post ero stato poco chiaro, circa la non coincidenza delle date.

  21. Signor Stefano, sarei anche d’accordo con la sua teoria se il francescano in questione non fosse coinvolto nel rapporto con Suor Rufina, da cui è nato un figlio.
    Il fatto risale al 1976 e il loro figlio, Toni, è nato in Germania, dove la madre si è trasferita dopo l’invito a tacere di Vlasic.
    I messaggi in questione provengono dal diario di Vicka, di cui può trovare testimonianza nei libri di René Laurentin o visionando la pagina del diario sul blog di Marco Corvaglia, qualora fosse interessato ad approfondire.

    Saluti.

  22. Signor The Truth Is Out There, condividerei la sua ricostruzione se la storia del figlio di Tomislav trovasse un riscontro documentale.
    Mi spiego meglio.
    Se Tomislav nel 1976 avesse realmente avuto un figlio e la Madonna nell’82 lo avesse confermato nel suo ministero, converrei con lei che le incongruenze sarebbero di natura tale da far crollare l’intero castello.
    Tuttavia, la mancanza di quel riscontro, rende per me condivisibile la tesi contraria cioè quella secondo la quale nell’82 era un bravo sacerdote, poi si è bevuto il cervello.
    Cordialità.

  23. Mi scusi signor Giovanni, ma lei cerca un “riscontro documentale” di una gravidanza tra i messaggi della presunta “Gospa”?
    Perché non richiede alla Diocesi di Mostar la documentazione al riguardo invece di affidarsi esclusivamente alle parole di Padre Livio?

    L’indagine in merito la fece Zanic negli anni ’80 e la documentazione è disponibile presso la Diocesi e lo stesso Vlasic non negò il fatto.

    Il “contra sextum” è riferito proprio a quell’episodio.

    Saluti.

    P.S.

    Non è mia la ricostruzione, ma dell’indagine svolta dalla commissione.

  24. Mi dispiace ma gli unici documenti reperibili nel sito da Lei citato che parlano di Tomislav, sono quelli già ampiamente analizzati. Non escludo però che ve ne siano altri magari in croato, che documentano quanto da Lei asserito.
    Sono certo che tale documento è già nelle sue mani e che in nome della verità, non mancherà di divulgarlo.
    Cordialità.

  25. Infatti, ho già richiesto nei giorni scorsi una copia della documentazione originale, che intendo pubblicare. Sono in attesa della risposta della Diocesi.
    Lei, nel frattempo, può comunque chiedere conferma dell’accaduto alla Diocesi, come già le ho detto. Sul sito web sono presenti tutti i contatti, compresa l’e-mail.

    Saluti.

  26. CARO STEFANO CERTA GENTE MERITA SOLO QUESTO…GRAZIE COMUNQUE PER AVERMI CORRETTO PER AVER ESAGERATO
    THANKS

  27. Signor Massimo, sono contento che lei abbia capito e ne faccia tesoro. Abbia in mente sempre questo: “Un cieco non può guidare un’altro cieco… altrimenti tutti e due cadono nella fossa”. Quindi, metaforicamente, se nella sua vita incontra un cieco non lo abbandoni alla guida di un’altro cieco. “Certa gente” come dice lei, merita molta comprensione. L’odio, anche il più piccolo, non aiuta nessuno, anzi… è la prima pietra di inciampo verso il baratro.
    Concludendo voglio porre questa domanda: se Tomislav (il cieco) ha “inventato” Medjugorje, come può cadere lui nel fosso e Medjugorje no? O non è stato lui l’ideatore o Medjugorje è vera.

  28. Amare ed essere sempre guidati dalla carità mettersi a disposizione di chi non comprende e con amore e dolcezza riportarlo nella strada verso Dio e capire l’importanza del fratello che non comprende per comprendere meglio voi stessi.
    Chi non comprende fa scuola anche a chi si proclama già nella Verità certa di Dio,
    come si potrebbe procedere nella crescita spirituale se non si ha un riscontro contrario di ciò che e la verità?
    Se un fratello rema a favore di corrente sul fiume e segue una corrente che porta all’errore i fratelli che sono nella stessa barca dovranno insieme remare anche controcorrente per non urtare sugli scogli affioranti e salvare la vita e la barca aiutando
    il fratello che non riesce a seguire la giusta corrente.
    L’amore deve essere comunitario, non serve isolare chi non è nella strada giusta
    additandolo come un malato un lebbroso un impuro in forme farisaiche, ma al
    contrario va compreso e amato di più…..Amore Carità e Bontà

  29. Prima di lanciare accuse e stracciarci le vesti ipocritamente per delle cose che conosciamo solo per sentito dire o raccontare o lette su internet, guardiamoci dentro noi…………..e chiediamo al buon Dio infinitamente buono e paziente di darci la grazia di far cadere dalle nostre mani e soprattutto dai nostri cuori le pietre.
    Gesù dice: chi è senza peccato, scagli la prima pietra!
    Nessuno ha il diritto di calpestare la dignità e l’onore di una persona, fosse anche il più efferato degli assassini. (Ma la legge sulla privacy vale solo quando fa comodo a noi o quando ci tocca personalmente?)
    Dio si serve anche dei linciaggi e delle sofferenze che ne derivano per portare avanti i suoi piani d’amore.
    Preghiamo piuttosto!
    E se qualcuno non vuole credere a Medjugorje, non è tenuto a farlo, se è cattolico e professa sinceramente e con fervore la sua fede non è tenuto a crederci e lasci al tempo e alla Chiesa il suo giudizio.
    Per chi non crede non penso il problema possa interessarlo.

  30. E’ proprio così…..chi è senza peccato scagli la prima pietra, guardare dentro la propria anima per crescere in Dio avendo un proprio dialogo spirituale con il Padre è sintomo di maturità spirituale di umiltà e carità. Ti ringrazio cara Nuccia di averlo ricordato, in fondo nessuno di noi può giudicare il prossimo se non Il Signore nostro Dio. E sul Piano di Grazia che Dio, per mezzo della cara Santa Madre Maria madre di tutti , a posto a Medjugorie, è Autenticamente Santo, basti solo vedere quante Eucarestie si distribuiscono e quante riconciliazioni,per mezzo della santa Confessione, ci siano ogni giorno e vedere che nalla Messa di ogni giorno ci siano come minimo almeno 70 sacerdoti che concelebrano. Questi frutti e non solo questi ci testimoniano quanto sia autentico quel luogo….Un posto pieno di Pace e Armonia.
    Pregare solo per la crescita spirituale e pregare per la santità del prossimo.

  31. Come mai tutti sono cosi’ certi della paternità di Padre Tomislav circa il figlio di quella poveretta di suora finita in Germania? Mi sembra di ricordare che anche Il Curato d’Ars dovette soffrire di tali insinuazioni e poi fu scagionato completamente!
    Non mi risulta che le lettere pubblicate dai media siano state esaminate da grafologi esperti e leggo nei blog che lei ne avrebbe negata almeno una… Chi ha notato la cosa? Comunque gli spezzoni riportati non dicono esplicitamente che T. Vlasic sia il padre, chi puo’ escludere che lui cercasse solo di aiutare e consigliare la sventurata, più o meno vittima di altro personaggio (scomodo?…) conosciuto da entrambi? Io andre molto cauta prima di fare affermazioni categoriche e incattivite su un tema controverso che guarda caso viene riproposto come una bomba ad orologeria (cui prodest?) a più di 30 anni dalla nascita di quel bambino…( A proposito, che fine ha fatto?….)
    E quand’anche ci fossero prove attendibilissime, non mi pare di veder molta Carità da parte di tutti nel gestire questo “affaire”, ad esempio chi pensa a lei? Oggi quella suora potrebbe essere nonna e le farà piacere che venga riaperta cosi’ brutalmente una ferita dolorosa per chiarificazioni ( o regolamento di conti?) che della ricerca della verità mi sembra che abbiano solo l’etichetta ?
    E’ questo il sostengo che merita una persona schiacciata dalla vita, da parte dei rappresentanti della Gerarchia attuale ma anche di tutti noi, dopo difficoltà certe e dolore assai probabile?
    Infine vorrei ricordate che oggi esiste l’esame del DNA che chiarisce una volta per tutte le verità in questi casi, non sarebbe più prudente trattenersi da affermazioni frettolose che potrebbero risultare calunnie ed aspettare con delicatezza che gli implicati si orientino alla loro difesa senza condanne aprioristiche?
    Pace e bene a tutti!

  32. Trovo giusto che sia conosciuto anche il fatto che 180 persone hanno firmato ed inviato una lettera a Vescovi ed autorità religiose competenti a sostegno di Padre T. Vlasic e della correttezza del suo insegnamento in tanti anni. Perchè nessuno ne parla? Come mai tanto spazio per le accuse e nessuno per la difesa?

    In riferimento alle recenti polemiche e accuse a carico di P. Tomislav Vlasic, si riporta qui di seguito il testo della lettera aperta indirizzata al Ministro Generale dei Frati Minori e, per conoscenza, ai Ministri Provinciali OFM ed ai Vescovi delle diocesi interessate, sottoscritta da 180 firmatari, tutti legalmente identificati ed espressamente disponibili a riconfermare la loro testimonianza in ogni sede giurisdizionale.

    Rev.mo Padre,

    apprendiamo con vivissimo e doloroso stupore che sarebbero stati mossi nei confronti di P. Tomislav Vlasic OFM gravi addebiti di natura dottrinale e per altre ragioni collaterali a noi a non note. Ci permettiamo di ricorrere al Suo paterno intervento, sollecitati da motivi di coscienza e da inderogabili esigenze di servizio alla verità, così come da noi costantemente sperimentata in molti anni di personale ed assidua frequentazione di P. Tomislav Vlasić e di vari membri della Comunità da lui fondata. Abbiamo, infatti, alcuni di noi da più di venti anni, ben conosciuto l’insegnamento spirituale, dato in pubblico e in privato, da P. Tomislav, mediante la diretta frequentazione personale, la partecipazione ai numerosi incontri ed ai convegni da lui tenuti e l’attenta meditazione dei suoi scritti. Sentiamo pertanto, in coscienza, di dover testimoniare di aver avuto sempre chiara e rinnovata conferma della sua estrema integrità personale, anche in termini di assoluto distacco dalle varie realtà temporali incontrate nel corso della realizzazione delle varie opere da lui promosse, nonché degli abbondantissimi frutti spirituali direttamente scaturiti dal suo insegnamento e dalla sua testimonianza, che ciascuno di noi ha potuto concretamente sperimentare nel proprio cammino di fede e nel proprio personale percorso esistenziale.
    L’insegnamento di P. Tomislav Vlasić ci ha infatti condotto a vivere, “ciascuno secondo la misura del dono di grazia ricevuto da Cristo”, una più intima e concreta adesione al mistero pasquale, che in molti casi ha determinato il definitivo superamento di gravi difficoltà spirituali, esistenziali e familiari che ne limitavano anche fortemente la qualità, ed, in ultima analisi, un’evidente elevazione del livello di comunione col mistero di Cristo presente nella Santa Chiesa Cattolica e ad un assai più profondo e concreto coinvolgimento esistenziale nella Sua fondamentale missione salvifica.
    Tale percorso di maturazione spirituale è stato sostenuto e reso possibile da un’accresciuta e più consapevole partecipazione alla vita sacramentale della Chiesa, specialmente al Sacrificio Eucaristico, fonte e culmine della vita e della comunione ecclesiale. Possiamo inoltre testimoniare che il cuore dell’insegnamento spirituale che P. Tomislav ci ha costantemente trasmesso è stata una sempre più profonda, incondizionata ed autentica adesione al “kerygma” apostolico, mediante la progressiva unione della nostra vita all’offerta totale di Cristo al Padre, da incarnare nelle concrete vicende e nei rapporti esistenziali di ciascuno, in comunione con tutta la Chiesa, per la salvezza del mondo.
    Pienamente disponibili a riconfermare quanto sopra dichiarato, ed ogni altra circostanza che valga a darne più dettagliata comprova e delucidazione, in qualsiasi sede, anche formale e giudiziale, sia nell’ambito della giurisdizione ordinaria che di quella ecclesiastica, ci permettiamo di rivolgerLe un pressante ed accorato appello per un Suo autorevole intervento, che valga a dissipare ogni ombra di malinteso e di fraintendimento, che sembrano voler dolorosamente oscurare verità e giustizia in una vicenda i cui esiti ci appaiono in radicale e manifesto contrasto con quanto da noi verificabilmente, costantemente e personalmente sperimentato.

    Scritto da : Clodoveo |

  33. Scorrendo a caso i messeggi in un sito, mi è comparso questo dell’85.
    Ve lo sottopongo per riflessione.
    Mi ha colpito molto per l’attualità e la pertinenza a denuncia del comportamento arrogante che puo’ prendere chi si mette in cattedra come maestro di “cristianità pura” ma lo fa con livore, come abbiamo sotto gli occhi e negli orecchi in questi tempi.
    Ascoltiamo LEI:

    Messaggio della Madonna a Medjugorje, 20 settembre 1985

    “Cari figli, oggi vi invito a vivere nell’umiltà tutti i messaggi che vi sto dando. Cari figli, non vi insuperbite per il fatto di vivere i messaggi. Non andate in giro, dicendo: noi li viviamo! Se porterete nei vostri cuori i messaggi e li vivrete, tutti se ne accorgeranno e non ci sarà bisogno di parole, le quali servono soltanto a coloro che NON ASCOLTANO. Per voi non c’è bisogno di dirlo con le parole. Voi, cari figli, dovrete soltanto vivere e con la vita testimoniare! Grazie per aver risposto alla mia chiamata! “

  34. anche io sto procedendo al mio sbattezzo
    trovo, tra l’altro, una violenza il fatto che il battesimo venga fatto a neonati che non capiscono e che non possono naturalmente decidere della loro vita, solo col fine e la volontà di plasmarli subdolamente e appiccicargli addosso qualcosa che non hanno scelto e che quindi non appartiene loro. è una vergogna.

    oh friedrich!..mi prende una grande commozione se penso alle tue parole:quindi alla tua vita.un pensiero a te.

  35. Siamo tutti dei poveri peccatori davanti agli occhi del Signore.

  36. il cornutello se la ride degli ‘sba’….ttezzati,cosa credono di trovare?
    ogni giorno sulle cronache ci sono i risultati di certe devozioni(es.maniaci seriali),va bè MEJU CI sarà sempre anche per loro.
    Si farà più festa in cielo per 1 figlio ritrovato che per 99 giusti…….
    bacetti

  37. “L’ex direttore spirituale dei veggenti” (…). E’ falso, non è mai stato direttore spirituale dei veggenti, questo è ciò che diceva lui sperando di diventare “famoso” e di accreditare la sua comunità. E’ solo stato viceparroco di Medjiugorie per tre anni, 23 anni fa…
    Comunque a diventare famoso finalmente ce l’ha fatta… nel modo peggiore.

  38. involontariamente mi sono trovata in questo sito. leggendo qualcuna delle vostre email, mi accorgo dolorosamente come nessuno sappia veramente le cose come stanno.
    anzitutto tomislav vlasic lui si autodefinì guida spirituale dei veggenti, ma non lo è mai stato…fù neanche parroco ma coadiutore (spero di averlo saputo scrivere) parrocchiale e quando iniziarono le apparizioni della Madonna lui ancora non c’era, fù mandato come coadiutore perchè il vero parroco, p. Jozo Zovko, fù arrestato dalla polizia comunista proprio a causa delle apparizioni…i veggenti infatti furono perseguitati dai comunisti i primi anni. Vi dico solo qualcosa in risposta delle false informazioni che avete. il vlasic voleva sostituire i veri veggenti che SOLO SEI, cioè: MARIJA, IVANKA,VICKA,MIRIJANA,JAKOV,IVAN. si è andato a trovare prima quella Agnes Heupel, poi siccome se ne è andata a vivere con un mago, adesso la sua pseudoveggente è una certa Stefania Caterina. Vlasic ha manipolato Marija che dichiarò anche in una lettera scritta alla Santa Sede che la Madonna non ha mai approvato o detto nulla sulla comunità eretica fondata da vlasic. Sono molte le cose che dovreste sapere e che non sapete e prima di attaccare dovreste informarvi come si deve stando anche attenti da quali fonti attingete poichè ci sono molti falsi informatori come appunto chi ha divulgato la notizia della riduzione allo stato laicale di vlasic aggiungendo, per screditare le apparizioni, che era direttore spirituale dei veggenti, cosa del tutto FALSA.
    se volete saperne di più, mi sono procurata file d’informazione prese da fonti SICURISSIME, se qualcuno ci tiene a conoscere la VERITA’ mi contatti e gli invierò il materiale oppure vada sul sito internet di Radio Maria e troverà quanto c’è da sapere sul caso dal più profondo ed esperto conoscitore di Medjugorje e quindi meglio di tutti anche sul caso Vlasic, che è p. Livio Fanzaga.
    A chi non interessa la verità ma vuol usare queste calunnie contro Medjugorje usando del caso Vlasic che NON HA NIENTE A CHE FARE CON LE APPARIZIONI DI MEDJUGORJE, CHE HA SOLO LUI STRUMENTALIZZATO PER RENDERSI CREDIBILE…se sapeste che c’è dietro alle sue teorie che sono contro la Dottrina Cattolica…questo caso mi tocca da vicino poichè qualche anno fà finì anche io in una delle comunità di vlasic e grazie a Dio e a un’amica ne uscì fuori, Dio mi ha letteralmente salvata poichè di una mia amica che non molla questa comunità eretica nonostante abbia cercato di aprirle gli occhi, ho visto dal vivo l’opera di plagio che fà alle coscienze quel Vlasic con quella stefania caterina che per di più si è autopromossa andando in tv…mi fà rabbia il fatto che fan credere che hanno a che fare con Medjugorje, che usano di Medjugorje per autopromuoversi e accalappiare nuove anime da deviare. Mentono spudoratamente anche a chi li segue facendo credere di essere stati approvati dalla Chiesa, come mi disse questa mia amica prima che succeda il cataclisma che dallo scorso anno si è mosso sul caso vlasic…ma non voglio dilungarmi, se c’è chi ha il buon volere di conoscere la verità, come detto, mi contatti pure…lo faccio per amore di verità e per amore della Madonna che da quasi 30 anni ci sopporta…però, come disse lei, se sapessimo come Lei ci ama, piangeremmo di gioia. Prima di chiudere vorrei comunque dire un’ultima cosa: negli anni dei primi movimenti eretici di fr tomislav vlasic, la Madonna diede un messaggio allarmante, dicendo nel messaggio “…Satana si è appropriato di una parte del mio piano e vuol farlo suo, pregate…”…Vlasic intendeva sostituire i veri 6 veggenti con altri pseudoveggenti come Agnes, Jelena,…ma non vi riuscì poichè per certi motivi fù allontanato, finchè non si stabilì a Parma in Italia e lì cominciò pienamente la sua avventura eretica, difatti le sue comunità sono prevalentemente di italiani…quando quindi non riuscì nell’intento di sostituirli che secondo lui non erano adatti come veggenti (come se dovesse decidere lui e non la Madonna, non Dio), la Madonna in un messaggio disse: “…figlioli, Satana ha fallito..”. Quindi si comprende chiaramente come l’operato di Vlasic sia sotto ispirazione del Diavolo per screditare le autentiche apparizioni che avvengono a Medjugorje.
    Mi fermo qui. spero aver dato un pò di luce per comprendere quale sia la vera VERITA’ della situazione…se a qualcuno non interessa, ciò vuol dire che gli importa solo di attaccare Medjugorje facendo così l’ufficio di Satana.
    E comunque, non ricordo i nome, ma chi ha detto che è pronto per lo sbattezzo, è chiaro che non ha mai avuto la fede…chi ha veramente la fede, non la rinnega dopo aver sentito cose scandalose come queste…gli ricordo che sono ben 2000 anni che Satana attacca la Chiesa con qualunque arma, ma come vedi, la Chiesa ha seppellito tutti i suoi nemici, e li seppellirà, ed è più viva che mai, e questo lo ha promesso Gesù nel Vangelo quando ha detto:”…le porte degli inferi NON prevarranno contro di essa..”! Un caro salulto a tutti!
    p.s.non rileggo, spero non aver fatto troppi errori ortografici

  39. Carissimo come ex cattolico lei dovrebbe sapere che il battesimo è un sacramento
    quindi un azione nel quale il divino interviene personalmente .
    Percui anche se lei si fa sbattezzare ( cosa che ritengo ridicola a meno che lei non intenda poi diventare testimone di geova , solo loro riescono ad essere così tarati) o meglio cancellare dal registro dei battezzati non servirebbe a nulla perchè il sacramento resta non è cancellabile.
    Fra Tomislav ha fatto un errore grossolano di presunzione e questo non viene certo da Dio.
    Ognuno è libero di credere come vuole e in chi vuole o addirittura di non credere affatto ma non certo di portare altri sulla falsa via come appunto i tg che si affidano a minacce di terrore e infauste profezie per un mero ricavo economico mascherato da religione.
    Credo che pregherò per lei e per tutte quelle povere persone che si lasciano attrarre da credi religiosi o dottrine che non mettono al centro dio ma una liberta che non porta a niente.


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...