USA, Vaticano citato in giudizio per casi di pedofilia fa nuovamente appello all’immunità

WASHINGTON – Due corti di appello federali, Oregon e Kentucky, hanno recentemente autorizzato l’avvio di azioni legali contro il Vaticano per abusi sessuali.

Lo rende noto il Washington Post, specificando che i legali della Santa Sede hanno chiesto alla Corte suprema di esaminare l’appello per il caso dell’Oregon, facendo nuovamente riscorso all’immunità per evitarne il coinvolgimento, come nel 1994 (Vedi documento originaleScarica documento originale) e nel 2005.

Richiesta di immunità per Giovanni Paolo II del 1994

Richiesta di immunità del 1994 per Giovanni Paolo II

Se questa estate la Corte Suprema rifiutasse di proseguire, lasciando in vigore il verdetto delle Corti federali, i legali avranno facoltà di richiedere documenti decadi di documenti e convocare responsabili del Vaticano.

Nel caso dell’Oregon gli avvocati delle vittime hanno sostenuto che i sacerdoti sono “impiegati” del papa, per i quali lui stesso è responsabile.

La linea di difesa della Santa Sede, come in altri casi, è incentrata sull’immunità diplomatica già concessa altre volte al Vaticano e ai suoi rappresentanti.

Nel 1994, fu fatta pressione perché gli Stati Uniti d’America concedessero l’immunità a Giovanni Paolo II (Vedi documento originaleScarica documento originale).  Tale richiesta fu accolta poco tempo dopo.

Nel 2005, fu concessa l’immunità a Benedetto XVI dagli Stati Uniti d’America su sollecitazione da parte degli avvocati della Santa Sede.

«La ragione per cui esiste un così grave problema nella Chiesa Cattolica – afferma Jeff Anderson, che ha rappresentato centinaia di vittime dagli anni ’80 e sta lavorando al caso in Oregon – è il modo insulare e arrogante in cui opera il Vaticano. Sono legalmente impenetrabili.»

Jeffrey Lena, un avvocato che rappresenta la Santa Sede, ha rifiutato di commentare l’azione legale.

About these ads

2 commenti

  1. E diventatato l’argomento del momento questo della pedofilia come lo fu qualche mese fa quello dei ghei si sta coinvolgendo……. la Chiesa..e il Papa…. che è la maestra di ogni virtù rifugio dei credenti in Cristo., mi pare di ricordare un episodio di un prete pedofilo quando c’era il nostro amato papa Giovanni Paolo | | e se non ricordo male il prete era stato dichiarato malato mentale per questo motivo venne ricoverato e da questo forse ora si fa polemiche per nuovi casi di pedofilia dei preti. Facciamo attenzione a non dare giudizi malevoli verso il papa .che allora cercarono forse per la malattia del prete di non far scandali . nessuno vuole persone pedofile tantomeno dei preti ,ma facciamo bene attenzione di non fare male al Papa e alla chiesa potrerebbe ritorcersi ancora su noi stessi .La Chiesa è un punto di riferimento per chiunque vuole essere cristiano quindi bisogna andarci piano con le polemiche a mio parere.Ci sono stati comunicati che verranno presi severissimi provvedimenti per i preti che si macchiano di questo oltraggio ai fanciulli e saranno scacciati dalla chiesa e ridotti allo stato laicale .

  2. [...] USA, Vaticano citato in giudizio per casi di pedofilia fa nuovamente appello all’immunità WASHINGTON – Due corti di appello federali, Oregon e Kentucky, hanno recentemente autorizzato l’avvio di azioni legali contro il Vaticano per abusi sessuali. blog: L'abAteo Impertinente | leggi l'articolo [...]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 26 follower